rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità

Biglietto commestibile e al gusto di cannabis. L'idea di Berlino per viaggiare "senza stress"

L'azienda locale dei trasporti lancia un titolo di viaggio aromatizzato con olio di canapa, ma privo di sostanze psicoattive. Obiettivo: ridurre la tensione da Covid e da shopping natalizio

Mangiate pure il biglietto dell'autobus dopo averlo usato, è al gusto di cannabis. L'iniziativa, pensata per combattere lo stress da pandemia e le tensioni legate al Natale, arriva dalla Germania. L'ha lanciata la Bvg, l'azienda dei trasporti pubblici di Berlino, che offre ai viaggiatori la possibilità di acquistare un biglietto giornaliero (costo 8,80) commestibile, fatto di carta di riso e aromatizzato con tre gocce di olio di canapa. Secondo la società, che gestisce nella capitale tram, bus e metro, i viaggiatori in questo modo potranno "ingoiare lo stress". Dopo la scadenza delle 24 ore di validità, il titolo di viaggio può essere infatti consumato dagli acquirenti dato che "a differenza dei fiori, i semi di canapa non contengono sostanze psicoattive come il Tbc o il Cbd". L'olio è da considerarsi "completamente innocuo per la salute", secondo l'azienda, abituata a operazioni di marketing progettate per fare notizia.

Nel video di lancio dell'iniziativa, si vedono famiglie disperate, tra alberi di Natale che non riescono ad entrare in metro ed estenuanti attese al freddo alle fermate dei bus. La soluzione viene trovata da un intraprendente autista, che si reca in campagna per procurarsi decine di piante di cannabis. Riempito il mezzo, riparte con il suo “Cannabus” verso la città. In un moderno laboratorio, si vede poi una scienziata produrre i “biglietti di canapa”, assicurando che sono “completamente legali”. Gli autisti provvedono a distribuirli ai viaggiatori, che dopo averli morsi affrontano rasserenati l'ennesima giornata sui trasporti pubblici, mentre una coppia di giovani fumatori di canne viene prontamente allontanata dalla stazione da un controllore. Quest'ultima scena serve a rafforzare la posizione della società, che assicura di essere "contro qualsiasi forma di consumo di droga". La Bvg sostiene inoltre che l'operazione non è in alcun modo una presa di posizione nel dibattito sulla legalizzazione della cannabis, di cui il nuovo governo tedesco ha previsto di autorizzare la vendita nei negozi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biglietto commestibile e al gusto di cannabis. L'idea di Berlino per viaggiare "senza stress"

AgriFoodToday è in caricamento