menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Business della cannabis legale: oltre 3 miliardi di fatturato in Europa entro il 2025

La Germania si conferma il Paese leader della marijuana terapeutica e si prepara ad assorbire oltre la metà del mercato Ue da qui al 2024. Ma gli esperti lamentano che i divieti dei Paesi all'uso ricreativo rappresentano ancora un freno alla crescita dell'intero settore

Il mercato europeo della cannabis crescerà fino a raggiungere un giro d’affari da 3,2 miliardi di euro entro il 2025. È quanto emerge dalla sesta edizione dello European Cannabis Report, lo studio annuale curato da Prohibition Partners, organizzazione del settore globale della cannabis. Il rapporto evidenzia come durante lo scorso anno 60mila persone in Europa abbiano avuto accesso, per la prima volta, a farmaci a base di cannabis. Un incremento che ha portato a 185mila il totale dei pazienti che, solo nel 2020, hanno usato sostanze a base di cannabis legale in tutto il Vecchio Continente.

Giro d'affari e problemi legali

Il valore del mercato europeo della cannabis medica raggiungerà i 406 milioni di euro entro la fine del 2021, si legge nel documento, nel quale si evidenzia una crescita del 75 per cento rispetto al 2020. Poiché il libero uso della cannabis non è ancora stato legalizzato in nessun Paese europeo - l’Olanda, ad esempio, si limita a tollerare l’uso ricreativo nei coffee shop senza disciplinare l’intera filiera - il mercato dei prodotti a base di cannabis legale in Europa rimane limitato al campo medico. Una situazione che - secondo gli analisti - dovrebbe cambiare nei prossimi quattro anni, dal momento che diversi Paesi Ue hanno aperto alla prospettiva di legalizzare la cannabis per uso differente da quello terapeutico.

La locomotiva tedesca

La Germania si conferma il Paese leader della cannabis terapeutica in Europa e si prepara ad assorbire oltre la metà del mercato europeo da qui al 2024. Solo per l’economia tedesca, il giro d’affari della cannabis legale varrà oltre 840 milioni di euro entro la fine del periodo preso in esame. Come in altri settori, la Germania farà da traino anche per le altre economie, visto che le importazioni di cannabis medica verso il mercato tedesco sono cresciute del 37% solo nello scorso anno, portandole a un totale di 9,3 tonnellate.

Prospettive future

“Siamo solo all'inizio del nostro viaggio della cannabis in Europa”, è la previsione fiduciosa di Stephen Murphy, amministratore delegato di Prohibition Partners. “L'Europa sta iniziando a realizzare il proprio potenziale come principale mercato mondiale della cannabis”, ha aggiunto Murphy. “Dalla prima edizione dello European Cannabis Report pubblicato 4 anni fa, sono stati compiuti enormi progressi sull'accesso ai pazienti e sull'educazione in materia di cannabis”, ha concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L’export agroalimentare italiano sempre più sostenibile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgriFoodToday è in caricamento