rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Il parere

Per il trasporto bestiame l'Ue chiede più spazio per gli animali e viaggi più brevi

I suggerimenti dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare: 25 gradi la soglia massima della temperatura per i bovini. Da evitare i trasferimenti dei pulcini

Per migliorare il benessere degli animali d'allevamento durante il trasporto è necessario offrire più spazio, abbassare le temperature massime e ridurre al minimo i tempi di viaggio. Queste le raccomandazioni pubblicate dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) nell'ambito della consulenza fornita alla Commissione europea, al fine di redigere una nuova normativa sul benessere degli animali.

Si tratta di un elemento chiavi della strategia Farm to fork, che Bruxelles sta elaborando per migliorare la qualità della produzione agricola europea e al contempo perseguire gli obiettivi climatici indispensabili alla riduzione delle emissioni. I pareri scientifici riguardano i piccoli ruminanti (pecore e capre), gli equidi (cavalli e asini), i bovini (bovini e vitelli), i suini e gli animali trasportati in container, compresi i volatili domestici (polli, galline ovaiole, tacchini ecc.) e i conigli. Al centro dell'analisi ci sono le diverse fasi del trasporto, i pericoli connessi e le cosiddette "misure basate sugli animali" (Abm) con cui possono essere valutate.

Per tutte le specie, l'idoneità al trasporto è della massima importanza. "Le buone pratiche di benessere animale non solo riducono le sofferenze inutili, ma contribuiscono anche a rendere gli animali più sani” ha dichiarato Guilhem de Seze, capo del dipartimento Produzione per la valutazione del rischio dell'Efsa. Ha poi aggiunto: “Si tratta di un elemento fondamentale per la sicurezza della catena alimentare, considerando gli stretti legami tra il benessere animale, la salute degli animali e le malattie di origine alimentare, in linea con il principio One Health che l'Efsa si è impegnata a rispettare". Nello specifico l'Autorità, che ha sede a Parma, ha indicato le soglie per le temperature che dovrebbero essere mantenute in un veicolo, nonché gli spazi minimi per il trasporto.

Per i bovini, ad esempio, la temperatura massima per il viaggio è di 25 gradi, mentre per pollame e conigli, il periodo di permanenza nei contenitori non dovrebbe superare la durata dello spostamento. Per i pulcini di un giorno di età invece il trasporto andrebbe evitato. In tal caso sarebbe meglio, secondo l'Efsa, far viaggiare le uova fecondate facendole schiudere nell'allevamento di arrivo. L'attuale legislazione europea sulla protezione degli animali durante il trasporto è entrata in vigore nel 2005. La proposta della Commissione per la nuova normativa è attesa per la seconda metà del 2023.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il trasporto bestiame l'Ue chiede più spazio per gli animali e viaggi più brevi

AgriFoodToday è in caricamento