Dal Recovery Fund 17 miliardi per l'agroalimentare, Bellanova: "Settore chiave per la ripresa"

La ministra delle Politiche Agricole parla di una "occasione che non può essere sprecata"

Teresa Bellanova - foto Ansa Fabio frustaci

Dal Recovery Fund per l'agroalimentare italiano saranno utilizzati 17 miliardi di euro. Una “occasione che non può essere sprecata”. Lo ha chiesto la ministra delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, nel corso dell'audizione sull'individuazione delle priorità nell'utilizzo del Recovery Fund in Commissione Agricoltura della Camera.

Il settore agricolo può fornire un contributo determinante nel rilancio del Paese e nella svolta green. E questo per quanto dimostrato nel corso del lockdown. E cioè per il contributo che può dare in termini di garanzia degli approvvigionamenti e del diritto al cibo e per il ruolo nella tutela del paesaggio. Siamo convinti che occorra agire secondo tre parole chiave che sono coraggio, visione e scommessa e secondo un piano specifico di interventi per un valore di 17 miliardi. Solo in questo modo si può garantire al settore le leve che lo possono sostenere nel proprio riposizionamento", ha dichiarato la ministra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Bellanova "la rigenerazione del settore dovrà avvenire anche mediante il potenziamento delle filiere e delle imprese. Ma sarà importante anche garantire la tracciabilità, la trasparenza la valorizzazione delle risorse forestali, la meccanizzazione, la tutela del lavoro". Anche per il settore agroalimentare made in Italy quindi sarà importante agire per risolvere le carenze strutturali con proposte innovative ma che al tempo stesso possano essere realizzate in tempi brevi. "Abbiamo elaborato un piano di progetti per circa 17 miliardi di euro che si interseca con quelli che hanno come capofila altri ministeri. Serve una visione strategica complessiva che faccia perno su tre grandi obiettivi: competitività, riduzione dell'impatto ambientale e adattabilità ai cambiamenti climatici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo strano caso della strage delle foche in Namibia, sulla costa spiaggiati 5mila feti morti

  • Carbonara regina anche dei delivery, è la pasta più ordinata nelle consegne a domicilio

  • Chiamateli hamburger anche se vegani: l'80% degli europei a favore del nome che non piace agli allevatori

  • Gli hamburger vegani o di finta carne potranno chiamarsi hamburger: Parlamento Ue boccia tutte le restrizioni

  • "Così il latte della multinazionale ha inquinato i fiumi per anni", l'accusa alla francese Lactalis

  • Gli influencer e quei fake pericolosi sugli integratori alimentari: esposto all'Antitrust di Altroconsumo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgriFoodToday è in caricamento