Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

Non solo pizza: arriva il robot che fa la paella. Ma gli spagnoli protestano

L'invenzione sta facendo discutere nel Paese con i puristi che attaccano l'idea che ritengono incompatibile con quello che è uno dei piatti nazionali. Ma diversi alberghi sono pronti a utilizzarlo

La paella è sicuramente il piatto della cucina spagnola più famoso del mondo. Questo delizioso riso condito con carne o pesce o anche entrambe è un 'must' di ogni vacanza nel Paese per i turisti, e una tradizione amata dai cittadini della nazione. A prepararla sono solitamente cuochi più o meno esperti, professionisti o semplici amanti della cucina che la fanno in casa.

E adesso a loro si è unito anche un robot, una macchina che è stata inventata proprio allo scopo di cucinare questo piatto tipico, cosa che ha fatto storcere il naso a tanti. Come racconta il Guardian da quando è stato presentato a una fiera del settore dell'ospitalità il mese scorso, il primo paellero robotico al mondo sta facendo discutere. Per attivarlo basta impostare il programma un braccio meccanico inizia a preparare il soffritto, aggiunge il riso, il brodo, il pesce, la carne e tutti gli altri ingredienti e li cucina su un fornello. Si tratta di un progetto congiunto tra la giovane azienda br5 (Be a Robot 5) e il produttore di fornelli per paella Mimcook, e ha già suscitato l'interesse di catene di hotel e ristoranti, nonché di un'azienda giapponese. "È un robot multifunzione: in questo momento cuoce il riso perché è collegato a un fornello Mimcook, ma potremmo collegarlo a una friggitrice in modo che frigga le patate, oppure a una griglia in modo che possa cucinare hamburger, o un forno per fargli cucinare una pizza o croissant ", ha spiegato il fondatore di br5 Enrique Lillo.

Le critiche da parte dei puristi della cucina al suo progetto non sono poche, ma il Lollo difende la sua creatura. "Alla fine è un po' come le macchine per spremere le arance in cui metti le arance in alto e tiri fuori il succo dal fondo. Anche quello è un robot, anche se le persone semplicemente non se ne rendono conto, e lo stesso vale per un distributore automatico di caffè. Nessuno li guarda e dice: diamine sta rubando posti di lavoro alle persone! Anzi pensano che sta aumentando le capacità umane". Certo tra una paella e una spremuta d'arancia c'è un po' di differenza, ma in effetti il principio è quello. In Italia ha scatenato reazioni simili di curiosità e indignazione una macchina che produce la pizza. L'esperimento è stato lanciato a Roma e il robot si chiama Mr.Go. Il cliente deve solo inserire i soldi e scegliere uno dei quattro gusti disponibili: margherita, quattro formaggi, diavola e con pancetta. All'interno della macchina la farina viene miscelata con acqua per ottenere un panetto che viene pressato e gli vengono aggiunti tutti gli ingredienti per poi essere cotto a 380 gradi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non solo pizza: arriva il robot che fa la paella. Ma gli spagnoli protestano

AgriFoodToday è in caricamento