Nuovo appello di Centinaio all'Ue: “No a nuovi tagli alla Pac del futuro”

Il ministro dell'Agricoltura: “Non si possono tutelare i prodotti, i consumatori e rispettare l'ambiente se verranno a mancare quasi 4 miliardi di euro”

La Politica agricola comune attuale è in grado di fornire al settore le risorse di cui ha bisogno, ma quella futura, che vedrà dei tagli in conseguenza dell'uscita del Regno Unito dall'Ue, rischia di mettere in difficoltà gli agricoltori italiano. Lo ha ribadito il ministro delle politiche agricole e forestali e del territorio, Gian Marco Centinaio. a Matera, a margine di un incontro con i rappresentanti del mondo imprenditoriale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Con questa Pac, che se andiamo avanti così rimarrà in vigore ancora per un po', riusciremo a dare le risposte che l'agricoltura italiana ha bisogno”, ha affermato il ministro aggiungendo che se invece “andiamo a vedere la Pac futura, noi lunedì con il sottosegretario Manzato saremo in Europa per porre alcune questioni” e il messaggio di Roma sarà chiaro: “Non si può chiedere all'agricoltura italiana ed europea di tutelare i prodotti, di tutelare i consumatori, di rispettare l'ambiente e poi mi tagli quasi 4 miliardi di euro". Per Centinaio non si può “pensare di far crescere l'agricoltura con un taglio così importante, anche perché con questa Pac attuale abbiamo subito un taglio di 1 miliardo e 200 milioni di euro, troppi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage di pesci e animali ubriachi in Slovenia: "Colpa del vino nel fiume"

  • Crostacei contaminati da microplastiche: la triste scoperta italiana nel mar Artico

  • "Macelli focolai di coronavirus", la Germania vara una stretta sull'industria della carne

  • Stagionali rumeni bloccati dal Covid, vendemmia a rischio

  • La truffa dei cibi anti-Covid: "Nemmeno il lockdown ha fermato le frodi alimentari"

  • Dall'Ue ok all'etichetta a batteria "salva made in Italy"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgriFoodToday è in caricamento