Gorgonzola e bufala come la pasta: per gli influencer americani sono il top del made in Italy

Un'indagine promossa dal ministero dello Sviluppo rivela le preferenze delle star del food sui social in Usa, Canada e Messico. I cui post influenzano un mercato da 500 milioni di consumatori

Quali sono i prodotti preferiti degli influencer americani, ossia delle star dei social che con i loro consigli influenzano le scelte di 500 milioni di consumatori in Usa, Canada e Messico? E' la domanda che ha posto Assocamerestero in un'indagine promossa dal ministero dello Sviluppo economico. E le risposte degli influencer del food hanno trovato una certa convergenza in tutti e tre i mega mercati di Oltreoceano, con qualche sorpresa. Perché alla regina del made in Italy, la pasta fresca, si aggiungono sul podio mozzarella di bufala e gorgonzola.

Nella mappatura dei prodotti italiani più apprezzati, al primo posto si è attestata la mozzarella di bufala, selezionata dal 47,5% del campione totale; è risultata l'alimento più scelto dai canadesi (57,3%) e dai messicani (48,4%), classificandosi invece al secondo posto negli Stati Uniti (42,5%). Tra i formaggi sono risultati molto apprezzati anche il gorgonzola (39,3% del campione totale), l'Asiago (33,8%) e il mascarpone (27,4%).

Al secondo posto tra i prodotti più scelti dagli influencer (38,5%) la pasta fresca, che si è posizionata al primo posto negli Stati Uniti (46,4%), al secondo posto in Messico (45,2%), mentre in Canada il prodotto si è classificato al 17° posto (22,7%), a fronte di una spiccata preferenza per le olive in salamoia (41,8%). Il 23,5% degli influencer intervistati, che appartiene alla fascia di età 18 - 34 anni (millennials), confermano le preferenze del campione generale che vedono pasta fresca (41,7%), mozzarella di bufala (41,7%) e gorgonzola (39,3%) ai primi tre posti nella classifica dei prodotti più apprezzati.

Più in generale, le scelte operate dagli influencer sono spesso frutto di una loro conoscenza diretta del nostro Paese; dall'analisi risulta infatti che oltre l'87% del campione è stato in Italia almeno una volta e sia poi diventato un "italian food lover". Quasi il 70% degli influencer infatti prepara più di 3 volte a settimana ricette della tradizione italiana. Interessante, infine, la propensione degli influencer al food delivery e agli acquisti online del cibo made in Italy: dai dati dell'indagine emerge infatti come il 41% del campione abbia ordinato cibo italiano online e di come oltre un quarto (30,6%) l'abbia fatto almeno 10 volte.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olio, la Spagna accusa l'Italia: "Prezzi troppo alti". E chiede intervento Ue

  • "No a tagli ai fondi Ue per l'agricoltura", 14 Regioni lanciano manifesto sulla Pac

  • "La pesca 'cancellata' dalla Commissione Ue", la Lega contro von der Leyen

  • "La 'carne' vegetariana è troppo salata, si rischia l'ipertensione"

  • Pane e cereali, in Italia costano il 18% in più della media Ue

  • Xylella, la Liguria ora teme il contagio dalla Francia

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento