"Dazi Usa mettono a rischio 4,1 mld di export made in Italy"

L'allarme di Coldiretti dopo la decisione della commissione Commercio internazionale degli Stati Uniti di imporre misure protezionistiche sui prodotti olivicoli spagnoli

I dazi degli Stati Uniti sulle olive spagnole mette a rischio “una larga parte delle esportazioni agro-alimentari dell’Unione Europea, compreso quelle Made in Italy che hanno raggiunto il record 4,1 miliardi di euro nel 2017” oltre Oceano. A lanciare l’allarme è Coldiretti, commentando la decisione della commissione Commercio internazionale degli Stati Uniti di imporre misure protezionistiche sui prodotti olivicoli spagnoli. Secondo l’organizzazione agricola la decisione delle autorità statunitesni, “rischia pericolosamente di estendersi all’intera produzione agroalimentare dell’Unione Europea”, poiché “viene messo nel mirino statunitense il sistema di aiuti europei all’agricoltura”. Una mossa che finirebbe per costituire “un pericoloso precedente per futuri attacchi alla Politica agricola comune (Pac).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Guardando più nello specifico all’Italia, le preoccupazioni non diminuiscono. Gli Stati Uniti, ricorda Coldiretti, sono “di gran lunga” il principale mercato di riferimento per il Made in Italy fuori dall’Unione Europea. Di conseguenza l’ impatto derivante da guerre commerciali a colpi di misure protezionistiche rischia di essere “rilevante anche per l’agroalimentare” tricolore, considerato che lo scorso anno le esportazioni di cibo e bevande sono aumentare del 6%, pari a circa quattro miliardi di euro, il massimo di sempre. Gli Stati Uniti sono il terzo principale acquirente di cibi e bevande italiane dopo Germania e Francia. Il vino è il prodotto più richiesto oltre Oceano, davanti a olio, formaggi e pasta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 400 anni dall'estinzione nel Regno Unito torneranno i castori

  • Bellanova: Giusto che il bonus ristorazione vada solo a chi acquista Made in Italy

  • Industria dello champagne in ginocchio: "Crisi peggio della Grande Depressione"

  • Controlli sul falso miele, in oltre l'8% dei casi trovati prodotti contraffatti

  • Latte vaccino A2 toccasana per la dieta degli anziani

  • Estate da record per le tartarughe, boom di nidi di caretta caretta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgriFoodToday è in caricamento