Un'app mette in contatto piccoli pastifici e consumatori (anche in tempi di coronavirus)

La piattaforma si chiama Finest Pasta, ed è stata creata da due giovani italiani, per sostenere le produzioni di qualità del nostro Paese

Le restrizioni ai movimenti, dovute alla pandemia di coronavirus, stanno mettendo in difficoltà il commercio in Europa anche di prodotti agroalimentari come la pasta.

In Germania addirittura la catena di supermercati Aldi ha mandato treni speciali in Italia per poter fare scorta nel mezzo dell'emergenza. I grandi produttori stanno ricevendo tante richieste, ma sono i piccoli quelli più in difficoltà, quelli che producono prodotti magari più di nicchia ma di maggiore qualità. Per aiutarli, mettendo in contatto offerta e domanda, potrebbe risultare preziosa una piattaforma messa a punto da due giovani italiani, che permette ai piccoli pastifici Italiani, cercati e selezionati dagli stessi creatori del progetto, di distribuire e spedire pasta di alta qualità all'estero in maniera rapida ed efficiente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vista l'emergenza gli sviluppatori della piattaforma, che si chiama Finest Pasta, hanno cercato una soluzione per sostenere principalmente coloro i cui prodotti non non sono commercializzati nella Grande distribuzione organizzata. Per farlo hanno deciso di rendere disponibile la piattaforma, inizialmente pensata solo per l'estero, anche in Italia, e stanno lavorando per far si che tutte le risorse siano disponibili anche nel nostro Paese in modo da incentivare e sostenere i piccoli produttori che producono prodotti di altissima qualità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Nuovi focolai di coronavirus", i macelli preoccupano la Germania

  • La catena di fast food più diffusa al mondo? Non è McDonald's

  • Riparte la pesca al tonno rosso ma senza trasferimenti di quote tra Italia e Malta

  • Merendine per i bambini? Due genitori su tre le acquistano anche per mangiarle loro

  • Due casi di contagio di coronavirus da visoni, in Olanda test in tutti gli allevamenti

  • Il Covid-19 fa dimenticare l'altra grande pandemia mondiale: la peste suina

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento