menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fragole esposte in un mercato in una foto d'archivio. ANSA / WOJCIECH PACEWICZ

Fragole esposte in un mercato in una foto d'archivio. ANSA / WOJCIECH PACEWICZ

Le fragole non hanno più sapore: delusi 7 italiani su 10. Ecco il perché

A dirlo è una ricerca del Monitor Ortofrutta di Agroter su un campione di 3mila persone. La conferma indiretta dal calo dei consumi. La causa? Una selezione che nel tempo ha guardato più alla resa economica delle varietà coltivate che alla qualità

Le fragole, almeno in Italia, non hanno più il sapore di una volta. E gli italiani ne acquistano sempre di meno. E' quanto emerge da una ricerca del Monitor Ortofrutta di Agroter, che ha chiesto ai consumatori un giudizio sul frutto rosso tra i più amati dell'industria agroalimentare. 

Italiani delusi

Secondo l'indagine, compiuta su un campione di 3mila persone, ben 7 consumatori su 10 sono rimasti delusi dal sapore delle fragole acquistate.  Il 54% degli intervistati dichiara che il sapore è peggiorato e per il 9% è addirittura "decisamente peggiorato". La conferma indiretta arriva dai trend di mercato: negli ultimi 5 anni, infatti, i consumi sono scesi di circa 3 mila tonnellate. Ma perché le fragole hanno perso il sapore di una volta?

Le cause del "dissapore"

Secondo il Crea, il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria, la ragione va trovata nelle scelte di mercato condotte in questi anni, che hanno puntato su un 'prodotto-fragola' che avesse una maggiore resa e una più lunga conservazione. La lenta e inesorabile selezione delle varietà ha portato dunque a un frutto più adatto al commercio su larga scala, ma questo è andato a discapito della qualità. Ecco perché proprio il Crea tra provando a ridare 'gusto' alla fragola studiando nuove varietà che abbiano il profumo delle fragoline di bosco, attraverso incroci naturali e non in laboratorio. 

Il cartone intelligente

Tornando all'indagine di Agroter, emerge che oltre il 50% degli intervistati chiede fragole senza residui agrofarmaci, mentre quasi il 30% di conoscere la provenienza. Il 33% degli intervistati, poi, lamenta di aver trovato almeno una volta fragole marce nella confezione, il 14% spesso e il 9% addirittura sempre. Episodi che costringono a buttare via parte delle fragole acquistate e spesso a comprare altro.

La colpa, in questo caso, è anche del packaging non adeguato a conservare il frutto. Anche qui la ricerca sta venendo in soccorso con degli studi volti a realizzare un cartone 'intelligente'. Si tratta, spiega l'Ansa, di un contenitore irrorato con una miscela di oli essenziali naturali a lento e costante rilascio che permette l'abbattimento della carica microbica del prodotto, senza alterarne le caratteristiche organolettiche. In questo modo si allunga la vita di scaffale e di casa riducendo gli scarti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgriFoodToday è in caricamento