Pastori sardi, Greenpeace: “Rivedere la destinazione dei fondi Pac”

La responsabile della campagna Agricoltura Ferrario: “I soldi siano spesi per sostenere agricoltori e allevatori, in direzione di una transizione verso produzione basata su metodi ecologici”

Le proteste dei pastori sardi "sono il sintomo evidente del fatto che qualcosa non funziona nella gestione delle filiere e nel meccanismo dei fondi della Pac", la Politica agricola comune dell'Ue, fondi che dovrebbero”essere invece spesi per sostenere agricoltori e allevatori. Ne è convinta Federica Ferrario, responsabile campagna Agricoltura sostenibile di Greenpeace Italia.

Troppo spesso, ha detto commentando la crescente ondata di manifestazioni dei pastori sardi contro il basso prezzo del latte, “assistiamo a filiere non eque, che non sono in grado di garantire ai produttori non solo una remunerazione adeguata, ma neppure di coprire i costi di produzione”. La produzione zootecnica, afferma, “è sempre più concentrata in grandi aziende, mentre i piccoli produttori scompaiono. Solo in Italia, nell'ultimo decennio, hanno chiuso oltre 320 mila aziende, un calo del 38%. Mentre il numero delle aziende agricole grandi e molto grandi è aumentato complessivamente del 44%".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo, ha spiegato, i fondi pubblici della Pac, "dovrebbero essere spesi per sostenere agricoltori e allevatori, in direzione di una transizione necessaria verso una produzione basata su metodi ecologici. Questo per ridurre la quantità complessiva di animali allevati, aumentare la qualità, preservare l'ambiente e garantire il sostentamento di agricoltori e comunità rurali, e non solo di pochi attori industriali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I vostri pescatori in cambio dei nostri scafisti", si complica il caso dei pescherecci sequestrati in Libia

  • La misteriosa malattia che sta uccidendo i kiwi italiani

  • È mandorle mania, da 5 anni in Europa l'ingrediente più usato nei nuovi prodotti alimentari

  • "Vietati in patria, ma venduti all'estero: Italia leader Ue per export di pesticidi tossici"

  • "Carne contaminata venduta sul mercato", l'allarme degli ispettori sanitari europei

  • Londra vieta i gruppi di più di sei persone, ma non se si va a caccia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgriFoodToday è in caricamento