Latte e formaggi, un business da 14,5 miliardi

Le imprese del comparto in Italia sono 3.535 e impiegano circa 44mila persone. L'80% della produzione concentrata al Nord

Le imprese industriali del comparto lattiero-caseario sono una fonte di ricchezza per il nostro Paese, impiegano circa 44mila persone e hanno un giro d'affari di 14,5 miliardi di euro. Con 3.535 aziende questo comparto che rappresenta una delle principali realtà dell'agroalimentare italiano, con un'incidenza del 9% sul valore totale della produzione agricola, del 12% sul fatturato dell'industria alimentare e del 9% sull'export alimentare. A fotografare il settore è la società Cribis con Nomisma, precisando che la produzione lattiero-casearia a livello nazionale si concentra per l'80% nel Nord, in particolare in Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Piemonte, dove sono storicamente presenti alcune tra le più importanti produzioni Dop.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 75% della produzione nazionale riguarda allevamenti di grandi dimensioni, mentre le piccole aziende, poco meno della metà del totale, ne realizzando solo il 5%. Circa il 49% della produzione di formaggi si riferisce a prodotti di denominazione d'origine, con 530mila tonnellate di prodotti. Sul fronte dell'export vola l'Italia dei formaggi, che nel 2017 ha generato un valore di 2,6 miliardi, l'81% realizzate grazie alle produzioni di Lombardia ed Emilia Romagna. I consumi interni, invece, rileva il rapporto, si stanno concentrando sui prodotti biologici, un mercato in forte crescita che, secondo Nomisma, vale complessivamente 3,5 miliardi di euro (tra Dop e a basso contenuto di grassi), a fronte di una riduzione dei consumi di formaggi a pasta dura. Rispetto all'offerta di prodotti lattiero-caseari la parte del leone la fanno le 730 cooperative lattiero-casearie, diffuse prevalentemente in Lombardia ed Emilia Romagna, seguite da Trentino-Alto Adige, Veneto e Sardegna, che generano un giro d'affari di 6,6 miliardi di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I vostri pescatori in cambio dei nostri scafisti", si complica il caso dei pescherecci sequestrati in Libia

  • La misteriosa malattia che sta uccidendo i kiwi italiani

  • È mandorle mania, da 5 anni in Europa l'ingrediente più usato nei nuovi prodotti alimentari

  • "Vietati in patria, ma venduti all'estero: Italia leader Ue per export di pesticidi tossici"

  • "Carne contaminata venduta sul mercato", l'allarme degli ispettori sanitari europei

  • Londra vieta i gruppi di più di sei persone, ma non se si va a caccia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgriFoodToday è in caricamento