Allevamenti, De Castro (Pd): “Mangimi medicati permettono più competitività e innovazione”

Via libera a Strasburgo all’accordo con Consiglio e Commissione che permetterà la somministrazione di medicinali tramite razioni di cibo per animali

Con la votazione in plenaria dell’accordo sui mangimi medicati sarà possibile la somministrazione agli animali in allevamento di razioni composte dalla miscela omogenea contenente medicinali veterinari insieme a mangimi “classici” di materie prime o di ingredienti composti. L’europarlamentare dem e vicepresidente della commissione Agricoltura del Parlamento europeo Paolo De Castro, ha espresso la sua soddisfazione ancor prima della votazione finale del provvedimento che “garantirà maggiore competitività e innovazione al settore agroalimentare”.

L’esponente del Pd ha però messo in guardia sui possibili rischio che “il rispetto di queste misure si trasformi in uno svantaggio competitivo a danno di agricoltori e allevatori europei rispetto ai loro competitors mondiali”. De Castro si è congratulato con la collega di partito europeo Clara Aguilera, relatrice del testo in aula, per un “eccellente lavoro svolto, ma anche per mettere in guardia contro il rischio che alla fine siano i produttori europei a pagare il conto di una produzione animale sostenibile con elevati standard di tutela, protezione, e vigilanza in materia di sicurezza alimentare già tra i più ambiziosi del mondo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rivolgendosi dunque al commissario europeo alla Salute e alla Sicurezza alimentare, Vytenis Andriukaitis, l’europarlamentare dem ha concluso che “occorre continuare a impegnarsi per pretendere la reciprocità e il rispetto dei nostri standard produttivi da parte di tutti i partners commerciali dell’Unione”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I vostri pescatori in cambio dei nostri scafisti", si complica il caso dei pescherecci sequestrati in Libia

  • La misteriosa malattia che sta uccidendo i kiwi italiani

  • È mandorle mania, da 5 anni in Europa l'ingrediente più usato nei nuovi prodotti alimentari

  • "Vietati in patria, ma venduti all'estero: Italia leader Ue per export di pesticidi tossici"

  • "Carne contaminata venduta sul mercato", l'allarme degli ispettori sanitari europei

  • Londra vieta i gruppi di più di sei persone, ma non se si va a caccia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgriFoodToday è in caricamento