Plasmon: "Linea di prodotti 100% made in Italy". E Latina spera

Lo stabilimento laziale dell'azienda in mano alla multinazionale Heinz Kraft rischia da tempo la chiusura. Oggi l'intesa con il ministero dell'Agricoltura per aumentare le forniture di alimenti del Belpaese

Una linea di prodotti 100% made in Italy. E lo sviluppo di attività di ricerca, in collaborazione con il Crea, il Consiglio per la ricerca e l'agricoltura e l'analisi dell'economia agraria, per garantire la sicurezza dei prodotti alimentari per l'infanzia. Sono questi i due punti principali dell'accordo sottoscritto oggi da Plasmon, azienda in mano alla multinazionale Heinz Kraft, e dal ministero dell'Agricoltura. Un'intesa che lascia ben sperare i lavoratori dello stabilimento di Latina, che da tempo rischia la chiusura. 

L'intesa con il governo dovrebbe portare la Plasmon ad aumentare la quota di forniture acquistate in Italia. "Con il supporto di Crea ha spiegato il ministro dell'Agricoltura Gian Marco Centinaio - sono stati definiti dei protocolli di coltivazione per diverse produzioni che vengono realizzate al cento per cento in Italia e impiegate nella formulazione dei prodotti per l'infanzia. A fronte di questa partnership, Plasmon assicura l'acquisizione di 25mila tonnellate annue (contro le 16mila attuali, ndr) di prodotti al cento per cento made in Italy da destinare ai prodotti per i più piccoli". 

Si parla del latte del Trentino fino al grano della Puglia, ma anche frutta, cereali, ortaggi che verranno acquistati da Plasmon per prodotti alimentari che provengono in via esclusiva dalla filiera italiana e che verranno presto certificati con un apposito bollino. Un altro marchio nuovo dovrebbe riguardare l'aspetto della sicurezza alimentare e mira a promuovere la cultura della corretta alimentazione e l'adozione della dieta mediterranea dalla prima infanzia. 

L'intesa con il ministero dà nuove speranze ai lavoratori dello stabilimento di Latina, che l'anno scorso hanno scongiurato il rischio licenziamento con dei contratti di solidarietà. "A Latina nell'ultimo anno la produzione è cresciuta del 10% - ha detto Felipe Della Negra, ad di Kraft Heinz Italia - Lo stabilimento non produce più solo per il mercato italiano ma qui sono state trasferite produzioni estere e qui vengono prodotti anche i biscotti per gli adulti. In totale, il 70% dei nostri prodotti esce dallo stabilimento di Latina". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Lega nomina il nuovo direttore dell'Agea. E il M5s si infuria

  • Peste suina, il virus avanza in Europa. Minaccia sempre più vicina per l’Italia

  • Troppo caldo, la raccolta delle mele parte in anticipo (e in ribasso)

  • Sbarchi di grano straniero, Confagricoltura contro Coldiretti: “Nessuna invasione dal Canada"

  • “Felafel campione di sostenibilità” arriva la classifica dei piatti tipici più ‘verdi’

  • "Dall'enogastronomia benefici per il territorio ancora poco sfruttati"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento