menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polli a "crescita lenta" e con più spazio e luce naturale: lo chiede il Parlamento Ue

Strasburgo ha approvato una risoluzione in cui si chiede all'Unione europea di varare norme che rispettino il benessere nel settore avicolo

Migliorare la salute e il benessere dei polli da carne. E' quanto ha chiesto il Parlamento europeo con una risoluzione votata a maggioranza a Strasburgo.

Per gli eurodeputati, occorre che la Commissione Ue presenti una proposta di legge che renda obbligatori negli allevamenti alcune misure. “Da troppi anni, i polli aspettano protezione. Eppure, la Commissione non ha fatto nulla - dice l'eurodeputata olandese Anja Hazekamp della Sinistra europea - Chiediamo di aumentare drasticamente la salute e il benessere dei polli da carne. Negli allevamenti servono una maggiore esposizione dei polli alla lluce naturale, aria pulita e più spazio, così come l'uso di una razza a crescita lenta di polli ".

 Attualmente, gli allevatori di pollame in Europa utilizzano spesso razze di polli a crescita estremamente rapida e più sensibili alle malattie. La risoluzione mira a migliorare la salute e il benessere degli animali modificando la razza di polli utilizzati e passando a sistemi di allevamento alternativi che consentano un benessere più elevato. La risoluzione chiede inoltre misure per ridurre l'uso di antibiotici e altri antimicrobici e garantire che le carni di pollo importate da Paesi terzi siano conformi alle normative dell'Ue.
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgriFoodToday è in caricamento