In Italia il cibo costa più che in Germania e Regno Unito

E' quanto emerge da un'indagine dell'Eurostat. Rispetto alla media Ue, i prezzi agroalimentari sono più alti della media Ue dell'11%. Tra i prodotti più costosi c'è la carne. Di contro, spendiamo meno degli altri su alcolici e sigarette

Non siamo Stato europeo dove mangiare costa di più, ma siamo comunque nella top ten. E quello che colpisce di più è che fare la spesa al supermercato è più onerosa nel Belpaese che in Germania e Regno Unito, Paesi che hanno redditi pro capite più alti dei nostri. E' quanto emerge da una indagine dell'Eurostat.

In linea generale, i prodotti agroalimentari costano un 11% in più rispetto alla media Ue. I prezzi più alti rispetto al resto dell'Unione sono relativi alla carne (+20%), seguiti da pane e cereali (+18%), latte, formaggi e uova (+15%). Se il cibo costa di più, quando si passa al lato dei vizi si risparmia: il prezzo delle bevande alcoliche è in linea con la media Ue, mentre il tabacco costa un 12% in meno sempre rispetto alla media. 

Allargando lo sguardo, Danimarca, Austria e Lussemburgo sono i Paesi Ue dove cibo e bevande non alcoliche costano di più. I prezzi più bassi invece si trovano invece in Polonia, Romania e Bulgaria. Per quanto riguarda l'alcol invece, sono Finlandia Svezia e Irlanda ad avere il record dei costi, mentre i meno cari sono Ungheria, Bulgaria e Romania. Per il tabacco, prezzi alti nel Regno Unito, Irlanda e Francia, bassi in Croazia, Polonia e Bulgaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Gli amanti del maiale", animalisti e ambientalisti contro la campagna Ue

  • Una "superfrutta" più sana e sostenibile grazie alle radiazioni: la scoperta made in Italy

  • I trattori assediano Bruxelles contro i tagli alla Politica agricola comune

  • Crollo di insetti 'spiaccicati' sulle auto. Ma non è una buona notizia per l'agricoltura

  • Coronavirus, Bellanova chiede all'Ue maggiore tracciabilità degli alimenti

  • Per San Valentino 'nduja, pistacchi e tartufi: ecco i cibi dell'amore

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento