Listeriosi, scoperto il focolaio dell'epidemia in Europa

Si tratta di un impianto di trasformazione in Polonia. I prodotti sotto accusa sono quelli a base di salmone affumicato e marinato pronti per il consumo. Finora sono stati 4 i morti accertati

Sarebbero una serie di prodotti pronti al consumo a base di salmone, come il salmone affumicato a freddo e quello marinato, la probabile fonte di un focolaio di Listeria monocytogenes che ha interessato Danimarca, Germania e Francia. Lo ha reso noto l'Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa).

L'agenzia, insieme al Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), ha infatti individuato il focolaio che dal 2015 al 2018 ha fatto registrare 12 casi di infezione, quattro dei quali mortali. I sospetti sull'origine della contaminazione, finora non confermati, scrive l'Ansa, ricadono su un impianto di trasformazione in Polonia, e si indaga anche sui produttori primari norvegesi.

Un recente caso dello stesso tipo di listeria registrato in Germania suggerisce che la fonte della contaminazione possa essere ancora attiva e che i prodotti a rischio siano stati distribuiti ad altri Paesi dell'Ue. Donne in gravidanza, anziani e soggetti immunodepressi, ricorda Efsa, corrono un rischio maggiore di contrarre la listeriosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvini non mangia la Nutella "turca". Ma le nocciole italiane non piacciono agli ambientalisti

  • "Provocano autismo", Ue vieta 2 pesticidi. Ma governo e Lega: "Servono contro cimice asiatica"

  • Agrinsieme contro la sugar tax: “Colpo di grazia al comparto saccarifero e dei succhi di frutta”

  • "La transumanza sia patrimonio dell'umanità Unesco"

  • L'italiana Nuova Castelli ai francesi di Lactalis: ok dell'Ue

  • “Violenze sugli indigeni e foreste in fiamme”, sotto accusa la soia brasiliana venduta in tutta l’Ue

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento