rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Filiera

Tajani alla Commissione Ue: "Latte straniero per pecorino romano è una frode, vigilare"

Lo ha detto il presidente del Parlamento durante un incontro con Phil Hogan a Bruxelles

"Per produrre pecorino romano si può utilizzare solo latte della regione del Lazio, della provincia di Grosseto e latte sardo. Utilizzare latte che arriva da altre parti d'Europa per realizzare il pecorino romano costituisce una frode. Siccome ci sono norme europee, chiedo alle autorità italiane di vigilare attentamente a che non si usi altro latte per produrre pecorino romano". Lo sottolinea il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani, in conferenza stampa a Bruxelles al fianco del commissario all'Agricoltura Phil Hogan.

Per Tajani, "la violazione di queste regole produce danni enormi agli agricoltori e pastori che producono latte in Sardegna, nel Lazio e in provincia di Grosseto. Ringrazio il commissario Phil Hogan - continua - per aver sottolineato la sua disponibilità ad aiutare il mondo agricolo a partecipare ai prossimi bandi per la promozione del pecorino nell'Ue e fuori dai confini europei. C'è un bando da 191 mln di euro, per la promozione dei prodotti europei e questo potrebbe aiutare se il mondo agricolo sardo decidesse di partecipare a questo bando. Questo faciliterebbe la promozione e l'esportazione del prodotto", conclude. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tajani alla Commissione Ue: "Latte straniero per pecorino romano è una frode, vigilare"

AgriFoodToday è in caricamento