Frutta, verdura e latte nelle scuole: dall'Ue 30 milioni all'Italia

Con l'apertura dell'anno scolastico riprende il programma europeo per promuovere un'alimentazione sana e corretta tra i più piccoli

Circa 30 milioni di euro all'Italia per distribuire nelle scuole frutta, verdura e latticini. Con il ritorno sui banchi, riparte il programma Ue volto a promuovere abitudini alimentari sane tra i bambini. 

Nell'anno scolastico 2017/2018, grazie all'aumento del numero di scuole partecipanti, l'iniziativa a favore di una sana alimentazione ha raggiunto oltre 30 milioni di bambini in tutta l'Unione europea: “È importante sapere da dove vengono i nostri alimenti e che la loro produzione necessita un duro lavoro - dice Phil Hogan, commissario Ue all'Agricoltura - I programmi europei per le scuole consentono ai bambini non solo di acquisire conoscenze sull'agricoltura e sulla produzione alimentare, ma anche di assaggiare prodotti di qualità e di beneficiare del loro valore nutritivo. Non è mai troppo presto per apprezzare il buon cibo!”. 

Nell'ambito del programma, sono stati assegnati per tutta l'Ue quasi 145 milioni di euro per la distribuzione di prodotti ortofrutticoli e 100 milioni per il latte e altri prodotti lattiero-caseari. L'Italia è tra i paesi europei con la quota maggiore di finanziamenti, poco meno di 30 milioni di euro per il nuovo anno scolastico. 

La scelta dei prodotti da distribuire si basa su considerazioni di ordine ambientale e sanitario, sulla stagionalità, sulla varietà e sulla disponibilità. Gli Stati membri possono incoraggiare l'acquisto locale o regionale, i prodotti biologici, le filiere corte, i benefici ambientali e i regimi di qualità dei prodotti agricoli.

La distribuzione di frutta, verdura e latte è accompagnata da una serie di attività pedagogiche per i bambini in età scolare. Quasi tutti i paesi hanno istituito comitati con la partecipazione di autorità e parti interessate dei settori dell'agricoltura, della salute e dell'istruzione, molti dei quali si sono riuniti nel corso dell'anno scolastico per supervisionare le attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bruxelles vuole comprare terreni agricoli nel resto del Belgio per sfamare i suoi cittadini

  • Per i vegani le probabilità di fratturarsi le ossa sono più alte del 40 per cento

  • I prodotti integrali riducono fino a un quarto il rischio di mortalità

  • “Un anno dopo l’incidente dove morirono migliaia di pecore la Romania continua a violare le regole Ue”

  • Corte Ue sancisce la "libera circolazione" del cannabidiolo

  • "Le offerte sottocosto in tempo di Covid stanno facendo chiudere le aziende agricole"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento