rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Innovazione

"Useremo solo materiale riciclato o rinnovabile entro il 2030”. L'annuncio dell'industria dei cartoni per bevande

Le componenti (fibre, alluminio e plastica) sono difficili da separare. Indispensabile progettare prodotti compatibili con economia circolare, dicono gli ambientalisti

Anche l'industria dei cartoni per bevande, utilizzati soprattutto per succhi di frutta e latte a lunga conservazione, promette di contribuire alla lotta a favore dell'ambiente. Obiettivo dichiarato: adoperare solo materiale riciclato o riutilizzabile entro il 2030. La sostenibilità passa quindi da una riduzione drastica dell'uso della plastica per questi contenitori, almeno secondo le dichiarazioni dell'Alleanza per i cartoni per bevande e l'ambiente. Il tasso di riciclaggio dei cartoni dovrebbe raggiungere il 70% entro la fine del decennio, con un dato di raccolta pari al 90%. Nel piano, rientra anche il miglioramento del design del prodotto, in modo da aumentare l'impatto dell'economia circolare e ridurre la produzione di anidride carbonica nella catena di produzione.

I responsabili della campagna ambientale Zero Waste Europe, pur sostenendo il piano, restano scettici rispetto alle mosse dell'industria, insistendo sulla necessaria riduzione della quantità di materie prime utilizzate nel processo di produzione. "Siamo d'accordo che tutti gli imballaggi, dovrebbero usare materiali di provenienza sostenibile, ma è anche cruciale diminuire l'uso di materie prime e risorse", ha affermato Dorota Napierska, responsabile della politica sul consumo e la produzione liberi da sostanze tossiche a Zero Waste Europe.

L'altro nodo riguarda le fibre. L'industria dei cartoni per bevande si basa, infatti, su fibre vergini, anche a causa delle severe leggi sui materiali a contatto con gli alimenti. Secondo la Napierska la tabella di marcia dell'industria non sembra credibile, dato che non fornirebbe molte informazioni necessarie. “L'industria promette di usare più fibra e meno plastica. Questo mette automaticamente più pressione sull'approvvigionamento di fibre vergini; d'altra parte, l'industria promette anche di migliorare la biodiversità e aumentare la crescita delle foreste. Questi due impegni suonano un po' contraddittori", ha dichiarato ad Euractiv. Annick Carpentier, direttore generale dell'Alleanza, ha ribattuto che dal 2015 tutte le fibre usate nei cartoni per bevande provengono da foreste gestite in modo sostenibile e certificate. Quindi nessun disboscamento illegale avrebbe avuto luogo. Carpentier ha sottolineato che una questione cruciale riguarda invece l'approvvigionamento dei materiali, che dovrebbe rispettare anch'esso degli standard di sostenibilità.

Riprogettare design per economia circolare

I cartoni per bevande sono particolarmente difficili da riciclare, con un tasso di appena il 51% nel 2019, secondo i dati forniti dai produttori. Ed è possibile che questo dato sia inferiore, se misurato con criteri più precisi. La difficoltà maggiore sta nelle componenti, dato che sono costituiti principalmente da fibre di legno all'esterno, ma gli strati interni contengono anche plastica e alluminio, per garantire la sicurezza e la conservazione più lunga delle bevande. Tutti gli elementi sono legati insieme, quindi difficili da separare per una nuova lavorazione. In Europa, tuttavia, l'industria sta iniziando ad investire, per trovare metodi nuovi che consentano di recuperare l'alluminio e la plastica dei cartoni. In questo momento, inoltre, il mercato della plastica riciclata non è abbastanza competitivo e i produttori preferiscono risparmiare, acquistando plastica vergine. La Commissione europea sta elaborando una nuova legge sugli imballaggi, che dovrebbe essere completata nel 2022. Sia l'industria che gli ambientalisti sanno che sarà indispensabile progettare prodotti in linea con i principi dell'economia circolare per raggiungere gli obiettivi promessi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Useremo solo materiale riciclato o rinnovabile entro il 2030”. L'annuncio dell'industria dei cartoni per bevande

AgriFoodToday è in caricamento