Lunedì, 20 Settembre 2021
Lavoro

Aumentano i redditi degli agricoltori Ue, Lombardia tra le regioni dove si guadagna di più

Rimangono però ancora forti le differenze tra uomini e donne e c'è una forte disparità soprattutto con i Paesi dell'Est e di più recente adesione al blocco

Nel decennio tra il 2007 e il 2018 il reddito agricolo medio nell'Unione europea è cresciuto, raggiungendo 35.300 euro per azienda agricola e 22.500 euro per unità lavorativa annua, anche se permangono ancora differenze significative nel blocco in base a tipi di agricoltura, sesso, età e livello di formazione degli allevatori e dei dirigenti. Lo si evince dal rapporto "Panoramica dell'economia agricola dell'Ue" pubblicato dalla Commissione europea.

Secondo lo studio le aziende agricole con il reddito per unità di lavoro più elevato sono situate principalmente nel nord della Francia (Champagne-Ardenne, Picardie), nei Paesi Bassi, in Danimarca e nell'Italia settentrionale, nello specifico in Lombardia. In queste regioni, c'è un'alta percentuale di produzione di granivori, orticoltura e allevamenti altamente intensivi. Al contrario, le regioni con reddito agricolo molto basso (inferiore a 10mila euro per Unità lavorativa) sono per lo più situate in Romania e in altri Stati membri che hanno aderito all'Ue nel 2004 o successivamente. La media più bassa di Fnva/Ula (farm net value added per annual work unit) è stata registrata nella regione di Ma?opolska e Pogórze in Polonia, dove il reddito è 14 volte inferiore a quello di Champagne-Ardenne in Francia. L'analisi ha anche rilevato che, in media, le aziende agricole gestite da donne avevano un reddito per Ula inferiore (38% in meno rispetto a quelle gestite da uomini). Questo dipende anche dal tipo di allevamento e dalle dimensioni dell'azienda. Ad esempio, le donne gestiscono aziende agricole mediamente più piccole, sia in termini di dimensioni che di produzione. Il divario di reddito per sesso riguarda tutti i tipi di agricoltura, con il divario maggiore osservato nelle colture da latte e da campo.

In termini di età a livello dell'Ue, le aziende agricole gestite da manager di età pari o inferiore a 40 anni hanno in media il reddito più basso, seguite da quelle con manager con più di 60 anni. Tuttavia, per la stragrande maggioranza dei Paesi dell'Ue, le aziende agricole gestite da manager con più di 60 anni hanno il reddito più basso. Questa differenza a livello nazionale è principalmente dovuta al fatto che la maggior parte dei giovani agricoltori dell'Ue si trova in nazioni con livelli di reddito inferiori alla media. Ad esempio, il 47% dei giovani agricoltori rappresentati si trova in Polonia e Romania. Infine, le aziende gestite da dirigenti con formazione agricola di base o completa hanno un reddito per Ula più elevato (+59%) rispetto a quelle con dirigenti che hanno solo esperienza pratica. Questo vale per quasi tutti i Paesi dell'UE, i tipi di agricoltura e le dimensioni delle aziende agricole a livello dell'Ue.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumentano i redditi degli agricoltori Ue, Lombardia tra le regioni dove si guadagna di più

AgriFoodToday è in caricamento