rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Lavoro

In Cina si produce olio d'oliva di qualità. Grazie agli ulivi italiani

Le piante sono state importate dal nostro Paese così come i macchinari e i produttori hanno partecipato a corsi professionali con risultati sorprendenti, vincendo anche riconoscimenti internazionali

La Cina è famosa per la sua capacità di copiare prodotti di altre nazioni per poi venderli spesso anche a prezzi più bassi. Questo non avviene sempre a discapito della qualità, anche quando si tratta di agroalimentare. Ad esempio ora c'è chi produce un olio molto buono grazie al fatto che viene prodotto con degli ulivi originari dell'Italia e utilizzando anche macchinari italiani e tedeschi. Certo l'olio non potrà essere venduto come Igp e non sarà uguale a quello che viene prodotto da noi ma i risultati sembrano incoraggianti.

La prima azienda

È il caso della Xiangyu Olive Development Co., azienda specializzata nella piantagione e nella lavorazione delle olive con sede a Longnan City, nella provincia del Gansu, in Cina nord-occidentale. Come racocnta l'Ansa l'azienda lavora diverse varietà di olive importate dall'Italia, come le Leccino e le Coratina, che coprono il 60% delle sue aree coltivate. Longnan era una delle aree meno sviluppate in Cina a causa dell'inadeguatezza dei trasporti e dei prodotti agricoli a basso costo. Ma negli ultimi anni, con l'aiuto di varietà di qualità superiore e di un clima caldo, gli agricoltori locali hanno iniziato a fare fortuna con la piantagione degli ulivi. "Oltre alle nuove varietà di olive, anche i macchinari per la lavorazione dell'olio extravergine di oliva sono state importate dall'Italia e dalla Germania", ha spiegato Wang Wuxin, vice direttore generale della società cinese, secondo cui in azienda operano due macchinari prodotti in Italia. Quest'anno, l'olio Xiangyu Coratina, prodotto dall'azienda cinese, ha vinto una "doppia medaglia d'oro", il premio più alto, alla quinta edizione dell'Athena International Olive Oil Competition, un importante concorso oleario internazionale. "Sia la varietà di olive che i macchinari per la lavorazione che produco il miglior prodotto dell'azienda provengono dall'Italia", ha rivelato Wang. Questo successo ha attirato nuovi investitori.

La produzione si allarga

Anche un'altra società locale chiamata Longnan Garden City Olive Technology Development Co. Ltd., fondata un anno dopo la Xiangyu, si occupa di coltivare ulivi e produrre olio. Nel 2006, Bai Xiaoyong, presidente del consiglio di amministrazione dell'azienda, è venuto in Toscana per apprendere le tecniche di piantagione e di lavorazione nel settore. La tecnologia avanzata sviluppata in Italia ha ispirato il suo entusiasmo per la promozione dello sviluppo dell'olio d'oliva in Cina. In seguito, Bai ha stipulato un contratto con un'azienda nostrana per l'acquisto di un macchinario, invitando alcuni specialisti locali a Longnan per offrire una guida tecnica. Nel 2007, la sua azienda ha accolto diversi ingegneri italiani e i suoi dipendenti hanno ricevuto una formazione professionale sull'utilizzo dei macchinari. Nel 2017 l'azienda ha importato un altro macchinario dall'Italia e l'ha installato nel proprio impianto produttivo della provincia cinese dello Yunan. Questo sviluppo tecnologico ha permesso di ottenere un raccolto eccezionale.

I riconoscimenti

Nel 2018, il l'olio d'oliva prodotto dall'azienda Bai si è distinto tra 189 campioni in tutto il mondo nella competizione internazionale organizzata dall'International Olive Oil Council in Spagna. "Per noi è stato prezioso e memorabile vincere il Mario Solinas Quality Award, l'Oscar dell'olio d'oliva", ha ammesso il direttore generale della società, Dong Lan. Grazie alla sua fama internazionale, l'olio d'oliva di alta qualità rappresenta ormai un'industria pilastro che aiuta la popolazione locale a uscire dalla povertà. Secondo il Longnan Olive Research Institute, alla fine di novembre i 627.900 mu (circa 41.860 ettari) di terreni di Longnan piantati a ulivi producevano olio per un valore pari a 1,92 miliardi di yuan, con oltre 40.000 famiglie povere locali che beneficiavano dei vantaggi di quest'industria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Cina si produce olio d'oliva di qualità. Grazie agli ulivi italiani

AgriFoodToday è in caricamento