Mercoledì, 4 Agosto 2021
Lavoro

"Il vino italiano ha perso oltre 1,3 miliardi per il Covid, serve fondo Ue straordinario"

L'appello di Confagricoltura dopo che la Spagna ha annunciato la richiesta a Bruxelles di un intervento finanziario extra sul bilancio dell’Unione

Una perdita che, per il solo export delle imprese italiane, ammonta a 1,3 miliardi di euro nei primi 10 mesi del 2020. A cui aggiungere il calo patito dagli altri Paesi europei, in primis la Francia. È per queste ragioni che "occorre mobilitare fondi straordinari a livello europeo". Lo chiede Confagricoltura, che fa eco all'iniziativa lanciata dal governo spagnolo. 

“La Commissione europea deve farsi carico delle conseguenze economiche sul settore agricolo determinate dalle misure di contenimento per la terza ondata della pandemia. Occorre mobilitare fondi straordinari a livello europeo”, dice il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, che evidenzia come per alcune produzioni – è il caso del vino – la situazione di mercato sia addirittura peggiorata rispetto allo scorso anno.

Nell’ultimo rapporto sul commercio estero da gennaio-novembre 2020, la Commissione Ue ha rilevato che l’export italiano di vini è stato penalizzato dall’emergenza sanitaria, con una contrazione delle vendite nell’ordine di 1,3 miliardi di euro sullo stesso periodo del 2019. Secondo i dati del Mipaaf, alla fine dello scorso mese di gennaio, le giacenze di vino ammontavano 61 milioni di ettolitri, con un aumento del 3,6% sul 2020.

Situazioni analoghe si registrano anche negli altri Stati membri grandi produttori di vini: in Spagna, ad esempio, le giacenze a fine gennaio si attestavano a più di 82 milioni di ettolitri. “In questo scenario, è indispensabile riproporre quest’anno le misure di distillazione, ma con un compenso adeguato per i produttori”, sollecita il presidente di Confagricoltura.

“Il ministro spagnolo – prosegue Giansanti – ha annunciato la richiesta di un intervento finanziario straordinario sul bilancio dell’Unione, in occasione del Consiglio Agricoltura in programma il 22 e 23 marzo. Siamo certi che non mancherà il sostegno dell’Italia, per dare più forza e incisività alla richiesta”, conclude Giansanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il vino italiano ha perso oltre 1,3 miliardi per il Covid, serve fondo Ue straordinario"

AgriFoodToday è in caricamento