Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fare gli occhiali con le pecore: così la lana ovina da rifiuto diventa moda

Il progetto di Donato Mercadante, che ha saputo rinnovare la masseria dei nonni ad Altamura con idee innovative, zootecnia biologica e turismo

 

Una volta, la lana ovina di Altamura finiva nei materassi delle famiglie pugliesi. Ma col tempo è diventata un rifiuto difficile da smaltire per gli allevatori. Lo sa bene Donato Mercadante, giovane 25enne che ha preso in mano l'azienda agricola di famiglia e che con pecore e capre produce un po' di tutto. Persino gli occhiali: già, perché grazie al progetto Pecore attive, ideato da un altro giovane del centro barese, l'artigiano Filippo Clemente, la lana ovina della masseria di Mercadante finisce nelle montature per le lenti. Ecco la sua storia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento