rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Newsletter

Rischio capsule di Omega 3 rancide e il benessere degli animali nel trasporto

La newsletter con le notizie e gli approfondimenti dei giornalisti di AgriFoodToday. Dai campi ai tavoli dell'Unione europea

Salute

INTEGRATORI ALIMENTARI A BASE DI OLIO DI PESCE: OLTRE UNO SU 10 È "RANCIDO". LO RIVELANO TEST INDIPENDENTI - Uno studio su 60 grandi marche, che producono integratori con olio di pesce, ha verificato che più di uno su 10 è rancido, mentre quasi la metà sono appena sotto il limite massimo raccomandato. le ricerche hanno misurato i comuni oli di pesce di marca statunitense, venduti in tutto il mondo, rispetto agli standard volontari internazionali di rancidità. Alcuni oli di pesce hanno registrato livelli 11 volte superiori ai limiti raccomandati. L'irrancidimento si verifica quando un prodotto si ossida e può comportare, in questi casi, un sapore molto forte di pesce e un odore di marcio. Molto spesso la rancidità è mascherata dagli aromi, che vengono aggiunti alla maggior parte degli oli di pesce proprio per ridurre questo fastidioso effetto all'olfatto e al palato. Per saperne di più

Benessere animale

BASTA VIAGGI ATROCI PER GLI ANIMALI, STRASBURGO CHIEDE CONDIZIONI MIGLIORI PER IL LORO TRASPORTO - Basta a viaggi infiniti al freddo e al gelo e in condizioni tremende per gli animali da allevamento. Il Parlamento europeo chiede di migliorare il benessere delle bestie durante il trasporto. I deputati, riuniti in Plenaria a Strasburgo, hanno adottato una serie di raccomandazioni, sulla base delle considerazioni espresse dall'Anit, la commissione d’inchiesta sulla protezione degli animali durante il trasporto, incaricata nel 2020 di valutare la situazione attuale in tutta Europa. Durante le indagini, erano state accertate violazioni ripetute e gravi. In particolare, i problemi riguardano il sovraffollamento, i dispositivi di abbeveraggio inadeguati o la mancanza di acqua e cibo. In molti casi i veicoli utilizzati sono inadeguati, creando condizioni di viaggio insostenibili, soprattutto durante lunghi tragitti, che possono durare giorni o settimane. Lo scontro politico non è mancato. Sinistra europea (Gue/Ngl) e Verdi avrebbero voluto un vero e proprio divieto del trasporto di animali vivi, spingendo per il commercio diretto delle carni e delle carcasse. Di altro avviso gli esponenti di Identità e democrazia (Id), cui aderisce la Lega, che si sono opposti alle raccomandazioni, ritenendo che metterebbero in ginocchio il settore dell'allevamento. Per saperne di più

La storia

LA FALDA NON BASTA PER TUTTI, IN SPAGNA AGRICOLTORI IN LOTTA PER L'ACQUA DI UNA RISERVA NATURALE - Si sta combattendo una vera e propria battaglia per l'acqua nella Doñana, in Andalusia, una delle riserve naturali più estese e importanti di Spagna. Coinvolti nella lotta ci sono agricoltori, amministratori locali e autorità statali. A far traboccare il vaso di un conflitto che va avanti da anni è stata una recente decisione del Parlamento andaluso, guidato dalla destra, che ha annunciato di recente una modifica legale per trasformare 1.460 ettari di terreni, finora irrigati illegalmente, in campi che hanno diritto alla distribuzione delle risorse idriche, sanando così la situazione di illegalità. La quantità di risorse idriche, sempre più piccola, dovrà essere divisa tra più persone. E i conflitti sopiti emergono. Ci sono state minacce di morte e, negli anni scorsi, agguati contro le guardie della riserva. La ricchezza della contea della zona dipende in gran parte dal successo economico delle coltivazioni di fragole e bacche, come mirtilli, more e lamponi. Questi prodotti rischiano di essere penalizzati, dato che i clienti inglesi e tedeschi, principali importatori, sanno che ormai provengono da zone coltivate arrecando danni alla biodiversità. Per saperne di più

Alimentazione

UNA DIETA VEGANA RENDE PIÙ PRODUTTIVI AL LAVORO - Lo rivela una nuova ricerca, commissionata dal servizio di consegna di cibo Just Eat. Per restare più concentrati, gli alimenti top sarebbero quelli vegani come il cioccolato fondente, le verdure in foglia e i cibi ricchi di proteine vegetali, come legumi e frutta secca. Non solo aumentano la potenza del cervello, ma influiscono positivamente anche sul buon umore. Oltre un terzo dei dipendenti si sente demotivato a causa di scelte alimentari sbagliate, spesso influenzate da una cattiva organizzazione delle mansioni svolte, come orari sballati e poco tempo per cucinarsi da soli. Al banco degli imputati ci sono principalmente carni e formaggi, cereali in scatola, patatine, carboidrati, zuccheri raffinati, bevande gasate e dolci ad alto indice glicemico. Tutto parte dal rapporto del nostro cervello con la produzione di energia, derivante dal cibo che mangiamo, che è influenzata da quanto è infiammatorio un determinato pasto o spuntino. Gli alimenti a base vegetale sono associati a livelli più bassi di infiammazione, permettendo al nostro cervello di spendere meno energia per tenerci in movimento. Per saperne di più

disclaimer DEF-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio capsule di Omega 3 rancide e il benessere degli animali nel trasporto

AgriFoodToday è in caricamento