Dazi, linea dura dell'Ue: con Trump non negoziamo quelli sull'agricoltura

Bruxelles però apre su quelli industriali, a patto che gli usa eliminino quelli su acciaio e alluminio

L'Unione europea non è intenzionata a eliminare i dazi sui prodotti agricoli per il commercio con gli Stati Uniti. Nonostante la guerra commerciale in corso Bruxelles non è disposta a mettere la questione sul tavolo, ma è disposta a discutere quelli sui prodotti industriali, a condizione però che gli Usa elimino quelli imposti all'Ue su acciaio e alluminio. Lo ribadisce la Commissione Ue in occasione della pubblicazione del primo rapporto di attuazione sulla dichiarazione congiunta tra jean-Claude Juncker e Donald Trump dello scorso luglio, in cui gli Usa si erano ulteriormente impegnati a non imporre nuove misure protezionistiche sulle auto Ue finché saranno in corso le discussioni commerciali.

“È qui, pubblico per tutti, quello di cui stiamo discutendo e, in modo altrettanto importante, quello di cui non stiamo discutendo", ha sottolineato la commissaria Ue al commercio Cecilia Malmstroem, "per esempio, non stiamo proponendo nessun negoziato con gli Usa per ridurre o eliminare le tariffe doganali sui prodotti agricoli". In particolare, Bruxelles ricorda nel suo rapporto che le importazioni di soia Usa verso l'Ue sono aumentate del 114%, e ora gli Usa sono il primo esportatore con una quota del 77%, mentre la Commissione ha appena dato l'ok al suo utilizzo per i biocarburanti. Sul fronte delle tariffe industriali, la Commissione ha poi presentato il mandato negoziale ai 28 lo scorso 18 gennaio. “È mia ferma intenzione", ha quindi concluso Malmstroem, "assicurare il più alto livello di trasparenza durante tutto questo processo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bruxelles vuole comprare terreni agricoli nel resto del Belgio per sfamare i suoi cittadini

  • Per i vegani le probabilità di fratturarsi le ossa sono più alte del 40 per cento

  • “Un anno dopo l’incidente dove morirono migliaia di pecore la Romania continua a violare le regole Ue”

  • Sulla riforma della Pac l'Ue chiede l'aiuto di Greta

  • "La metà dei campi agricoli Ue in mano al 3% delle aziende"

  • "Le offerte sottocosto in tempo di Covid stanno facendo chiudere le aziende agricole"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento