Gli esperti: falle nel sistema Ue di sorveglianza sulla listeria, "molto spesso" non viene rilevata

Il Centro europeo per il controllo delle malattie chiede di superare le frammentazioni nazionali e di adottare tecniche di rilevamento più all'avanguardia

foto Ansa EPA/NIC BOTHMA

Gli attuali sistemi di controllo e sorveglianza dell’Unione europea “molto spesso” non riescono a rilevare i casi più gravi di listeria, la malattia infettiva che si trasmette attraverso l’ingestione di determinati cibi e che nei casi più gravi può portare alla morte. A segnalarlo è la rivista Eurosurveillance pubblicata dal Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc), secondo cui più della metà dei casi acuti della malattia sfugge ai radar comunitari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il suggerimento è quello di superare le frammentazioni nazionali e adottare a livello europeo il metodo di sequenziamento completo del genoma. In questo modo, secondo l’Ecdc, le epidemie nella maggior parte dei Paesi potrebbero essere rilevate più in fretta, fino a 5 mesi prima. La listeriosi è una malattia rara ma potenzialmente grave, veicolata dal cibo. La sua diffusione su suolo Ue è in aumento. Nel 2016 si sono ammalate 2.536 persone, 247 delle quali sono morte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "La caccia al cinghiale favorisce la peste suina", animalisti contro il piano del governo

  • Lo strano caso della strage delle foche in Namibia, sulla costa spiaggiati 5mila feti morti

  • Un milione di persone si impegnano a partecipare al 'gennaio vegano' di Phoenix e McCartney

  • Cannabis, Parlamento Ue innalza limite legale di Thc. Festeggia il comparto della canapa industriale

  • Gli hamburger vegani o di finta carne potranno chiamarsi hamburger: Parlamento Ue boccia tutte le restrizioni

  • Carne, latte e legna gratis, così la Nuova Zelanda senza stagionali prova ad attirare allevatori locali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgriFoodToday è in caricamento