"Stop ai dazi sul riso", la Cambogia scrive all'Ue

Le tariffe erano state reintrodotte come misura di salvaguardia a tutela dei risicoltori europei, su richiesta dell'Italia

La Cambogia e la Cambogia Rice Federation hanno chiesto alla Corte di giustizia Ue di annullare il regolamento di esecuzione 2019/67 della Commissione europea, con cui l'Esecutivo Ue ha reintrodotto i dazi sulle importazioni di riso Indica da Cambogia e Birmania/Myanmar.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo hanno reso noto le autorità di Phnom Penh, come rende noto l'Ansa. I dazi, che erano a zero in virtù degli accordi commerciali preferenziali dell'Ue, erano stati reintrodotti come misura di salvaguardia a tutela dei risicoltori europei, su richiesta dell'Italia con l'appoggio di Spagna, Francia, Portogallo, Grecia, Romania, Bulgaria e Ungheria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buone notizie per la frutta italiana: la vespa samurai sta uccidendo la cimice asiatica

  • Birra e patatine a rischio per il clima, il Belgio in allarme

  • Vuoi aiutare la natura anche da morto? Ecco la bara di funghi per fertilizzare la terra

  • Londra vieta i gruppi di più di sei persone, ma non se si va a caccia

  • Il governo polacco collassa sulla legge per vietare gli allevamenti di animali da pelliccia

  • L'Italia e altri sei Paesi Ue fanno blocco contro il Nutriscore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgriFoodToday è in caricamento