Combattere l'obesità con il wireless. Una segnale speciale riduce l'appetito

Un apparecchio, da inserire nel corpo con una semplice operazione, permette di stimolare le terminazioni nervose e diminuire il senso di fame non appena comincia ad apparire

A nessuno piace fare la dieta che, per quanto spesso sia importante e a volte anche necessaria per la propria salute, non è certo una passeggiata dovendo sopportare per lungo tempo un insoddisfatto senso di fame. Ma ora la tecnologia arriva in aiuto di chi deve compiere questo percorso per il proprio benessere.

Lo studio

Un piccolo dispositivo wireless potrebbe rappresentare la prossima risposta all'obesità e una valida soluzione per la perdita di peso. Alcuni esperti della Texas A&M University, hanno sviluppato un congegno in grado di stimolare con dei segnali speciali le terminazioni nervose responsabili della voglia di cibo. "Il dispositivo può essere inserito tramite una semplice procedura di impianto e viene controllato da una sorgente di frequenza remota perché non necessita di un cavo di alimentazione, a differenza di altre soluzioni", ha spiegato uno dei ricercatori, Sung II Park, il cui studio è stato pubblicato sulla rivista Science Daily. L'apparecchio ha la forma di una paletta ed è dotato di microchip e micro led che si accendono e raggiungono le specifiche terminazioni del nervo vago.

Sostituto del bypass gastrico

"La nostra speranza è che questa procedura possa un giorno sostituire l'intervento di bypass gastrico”, ha continuato il ricercatore, ricordando che “l'obesità è associata a una serie di problemi di salute e riguarda oltre 650 milioni di persone in tutto il mondo”. Tra le condizioni più complesse legate a questa patologia, gli esperti ricordano diabete, malattie cardiache e alcuni tipi di cancro. "Il modo migliore per combattere il peso in eccesso passa da diete equilibrate ed esercizio fisico”, ha sottolineato lo scienziato, ma spesso non basta e “alcuni pazienti si sottopongono all'intervento di bypass gastrico: si tratta di una procedura invasiva che crea una sacca all'interno dello stomaco e devia il sistema digestivo, è molto efficace per la perdita di peso, ma può richiedere tempi di recupero piuttosto lunghi".

"Intervento molto semplice"

Per Park la soluzione offerta dal congegno wireless "necessita invece di un intervento chirurgico molto semplice, e, a differenza dei dispositivi attualmente in uso, che richiedono alimentazione esterna, la tecnologia wireless rende l'applicazione e la gestione dello strumento funzionale, efficace e agevole". Il congegno è dotato di un led sulla punta flessibile, fissato allo stomaco, che serve a stimolare le parti non elastiche dei recettori nello stomaco per rispondere alle sostanze chimiche alimentari e suscitare la sensazione di pienezza in anticipo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli olandesi non fanno sconti sulla Brexit, ai britannici in ingresso sequestrati anche i panini

  • Via libera Ue al consumo di vermi della farina, è il primo insetto approvato

  • Dagli allevamenti sostenibili all'agroecologia, ecco le pratiche che saranno sostenute dalla Pac

  • Parigi difende la 'francesità' del Carrefour dall'acquisizione straniera: sovranità alimentare in gioco

  • Bufera sulla sottosegretaria alla Pesca britannica: "Non ho letto l'accordo Brexit, facevo il presepe"

  • Non si ferma l'invasione delle locuste, in Africa adesso a rischio ben sette Paesi

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento