rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Sicurezza alimentare

Nuovo allarme listeria per gorgonzola e porchetta: ecco i prodotti ritirati

Il ministero della Salute ha disposto il richiamo precauzionale di due alimenti distribuiti in tutta Italia

La listeria colpisce ancora. Stavolta i sospetti cadono su due prodotti tipici italiani: il gorgonzola e la porchetta. Dopo il grave caso dei wurstel dell'Azienda agricola Tre Valli, distribuiti sotto vari marchi tra cui Negroni e Aia, stavolta il richiamo da parte delle autorità sanitarie colpisce il Caseificio Gelmini Carlo, con sede a Besate (Milano), che produce appunto gorgonzola. In particolare la misura riguarda il lotto 218246252, venduto in confezione da 300 grammi nei negozi Eurospin, a causa di rischio microbiologico.

La raccomandazione è "di non consumare il prodotto e di riportarlo al punto vendita per sostituzione o rimborso". Il ministero della Salute ha segnalato inoltre il richiamo precauzionale di lotti di porchetta di Ariccia Igp a marchio Selezioni Alta Qualità Iperal. Sono coinvolte le confezioni da 90 grammi con i numeri di lotto V232134, V232703, V233395, V234224, V234230, V235970 e V236049 con le date di scadenza fino al 30/10/2022. La porchetta richiamata è stata prodotta per Supermercati Iperal Spa dall’azienda Prosciuttificio San Michele Srl nello stabilimento di Lesignano de’ Bagni, in provincia di Parma.

In precedenza, Iperal e il ministero della Salute avevano già segnalato il richiamo del lotto numero V233557 con la data di scadenza 14/10/2022, senza però attribuire il provvedimento alla possibile presenza di Listeria. In quel momento era stata indicata come motivazione una generica assenza di conformità di tipo microbiologico. La linea di supermercati Penny Market dal canto suo ha segnalato il richiamo precauzionale da parte del produttore di un lotto di prosciutto cotto alta qualità del suo marchio Sapor di Cascina per la possibile presenza di Listeria monocytogenes. Il prodotto in questione è venduto in vaschette da 150 grammi con il numero di lotto 223467 e il termine minimo di conservazione (Tmc) 20/10/2022.

Sempre in ambito salumi, è stato richiamato anche il prosciutto cotto prodotto per Penny Market Srl dall’azienda Motta Srl, nello stabilimento di via Capuana 44 a Barlassina, in provincia di Monza e della Brianza. A scopo precauzionale, il supermercato raccomanda di non consumare il prodotto e restituirlo al punto vendita per la sostituzione o rimborso entro il 20/10/2022. Questi nuovi ritiro per listeria seguono quelli avvenuti nelle settimane scorse che hanno riguardato alcuni lotti di wurstel, tramezzini e pancakes. Per il primo prodotto sono finite in ospedale circa 70 persone, ed il decesso di almeno tre.

Il ministero della Salute ha segnalato anche il richiamo precauzionale di un lotto di pesto di finocchietto selvatico a marchio Alicos. Sussiste in questo caso il “rischio grave di una potenziale proliferazione di flora batterica pericolosa”, dovuta un non corretta acidificazione del prodotto. Si tratta di vasetti da 190 grammi con il numero di lotto 15ST22 e il termine minimo di conservazione fissato al 15/09/2024.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo allarme listeria per gorgonzola e porchetta: ecco i prodotti ritirati

AgriFoodToday è in caricamento