I "cocktail" di pesticidi non rappresentano un rischio per la salute secondo l'Efsa

Uno studio durato 6 anni da parte dell'agenzia per la sicurezza alimentare afferma "con diversi gradi di certezza" che l'effetto combinato di fitofarmaci è inferiore alla soglia necessaria a far scattare misure da parte di Ue e Stati membri

Secondo una recente indagine, almeno il 18% della frutta e della verdura che consumiano ogni giorno in Italia contiene residui di due o più pesticidi. Per anni, le organizzazioni ambientaliste hanno denunciato possibili rischi per la salute umana legata al cosiddetto "multiresiduo". Ma adesso l'Efsa, l'autorità Ue per la sicurezza alimentare, smentisce che vi possano essere di questi rischi. 

Secondo i primi rapporti sul cosiddetto 'rischio cumulativo' da pesticidi, l'Efsa dichiara "con diversi gradi di certezza" che l'effetto combinato di fitofarmaci è inferiore alla soglia che fa scattare misure normative dalla Commissione europea e degli Stati dell'Unione europea.  

I rischi per i consumatori derivanti dalla presenza di questi residui negli alimenti vengono attualmente stimati sostanza per sostanza. Una serie di pesticidi, però, fa sapere l'Efsa, hanno effetti sulla salute umana che potrebbe essere maggiori se esercitati congiuntamente piuttosto che singolarmente. Le due valutazioni riguardano gli effetti cronici sul sistema tiroideo e quelli acuti sul sistema nervoso e i rischi sono risultati inferiori a 100 al 99,9%.

Il risultato è stato ottenuto grazie a una collaborazione pluriennale tra l'Efsa e il Rivm, l'Istituto nazionale olandese per la sanità pubblica e l'ambiente. Di fatto sono stati utilizzati i dati raccolti dagli Stati dell'Unione europea nell'ambito del monitoraggio ufficiale della presenza di residui di pesticidi negli alimenti nel 2014, 2015 e 2016 e quello sui consumi alimentari di dieci gruppi di consumatori per garantire un'ampia rappresentatività delle aree geografiche e delle fasce d'età.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bruxelles vuole comprare terreni agricoli nel resto del Belgio per sfamare i suoi cittadini

  • Per i vegani le probabilità di fratturarsi le ossa sono più alte del 40 per cento

  • I prodotti integrali riducono fino a un quarto il rischio di mortalità

  • Corte Ue sancisce la "libera circolazione" del cannabidiolo

  • “Un anno dopo l’incidente dove morirono migliaia di pecore la Romania continua a violare le regole Ue”

  • "Le offerte sottocosto in tempo di Covid stanno facendo chiudere le aziende agricole"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento