Tagliare 300 calorie al giorno fa bene al cuore, anche di chi è in forma

Un esperimento condotto su 218 adulti in due anni a mostrato che aiuta a prevenire diabete o infarti

Foto Ansa

Tagliare circa 300 calorie al giorno serve a proteggere il cuore, e questo vale tanto per chi è in sovrappeso, quanto per chi è in buona forma fisica. Lo afferma uno studio apparso su The Lancet Diabetes & Endocrinology, che evidenziano come, quando si tratta di ridurre il rischio di malattie killer come il diabete e gli infarti, c'è sempre spazio per miglioramenti. Lo studio ha coinvolto 218 adulti e mirava a valutare l'effetto del ridurre l'assunzione di calorie sul metabolismo.

Ai partecipanti è stato chiesto di mantenere la riduzione calorica di circa 300 calorie al giorno per due anni. Dalle analisi del sangue è emerso che chi era riuscito a farlo presentava, rispetto agli altri, miglioramenti significativi nei marcatori che misurano il rischio di malattia metabolica: livelli di colesterolo, pressione sanguigna e glicemia. Inoltre, mostrava una riduzione di un biomarcatore che indica un'infiammazione cronica collegata a malattie cardiache, cancro e declino cognitivo. I risultati erano confermati anche in chi aveva un peso normale o leggermente sopra la media.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo studio dimostra "che anche una piccola modifica alimentare potrebbe ridurre il peso del diabete e delle malattie cardiovascolari nel paese. Le persone possono farlo abbastanza facilmente, osservando piccole attenzioni qua e là, come non fare spuntini dopo cena", spiega l'autore principale della ricerca, William E. Kraus, cardiologo e professore di medicina alla Duke University School of Medicine negli Usa, Ancora tuttavia, non sono noti i meccanismi. "Continueremo a esplorare cosa potrebbe essere questo segnale metabolico che si traduce in questi miglioramenti", ha concluso il ricercatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buone notizie per la frutta italiana: la vespa samurai sta uccidendo la cimice asiatica

  • Birra e patatine a rischio per il clima, il Belgio in allarme

  • Scoperto enzima che "pulisce" la carne. Riducendo gli sprechi alimentari

  • Vuoi aiutare la natura anche da morto? Ecco la bara di funghi per fertilizzare la terra

  • L'Italia e altri sei Paesi Ue fanno blocco contro il Nutriscore

  • Il governo polacco collassa sulla legge per vietare gli allevamenti di animali da pelliccia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgriFoodToday è in caricamento