"Spiegare meglio la Pac ai cittadini"

E' questo il messaggio venuto fuori dai dibattiti in corso al Global Food Forum di Confagricoltura e Farm Europe, in corso a Pavia

Spiegare meglio l’importanza della politica agricola comune ai cittadini. E' questo il messaggio venuto fuori dai dibattiti in corso al Global Food Forum di Confagricoltura e Farm Europe, in corso a Pavia, dove si stanno confrontando gli stakeholder del settore agroalimentare dei vari Stati membri. 

Secondo Confagricoltura, occorre mettere in luce le garanzie che la Pac dà alle imprese agricole e all’intera collettività. “Occorre ancora lavorare per arrivare alla definizione di un’opinione pubblica sulla Pac – è stato evidenziato – e in questo senso il Global Food Forum risponde appieno a questa richiesta”.

Dal panel di partecipanti è emersa, inoltre, la necessità di evitare un’applicazione della PAC troppo diversificata tra  gli  Stati membri, mentre bisogna creare un collegamento tra la politica agricola, la politica di bilancio e la politica commerciale per sfuggire al pericolo di una concorrenza falsata e perché si applichi davvero il criterio della reciprocità, con criteri comuni per i prodotti di importazione.

E’ necessario un approccio più completo alla Pac, con concetti che vadano oltre i pagamenti diretti, - ha concluso Vernet - includendo anche la formazione, l’istruzione e la cultura, per rimarcare l’efficienza del settore primario europeo”.

Critiche, infine, alla proposta della Commissione europea di tagliare il bilancio Ue limitando le risorse all’1,08% del Pil. “Il Parlamento - hanno spiegato Luc Vernet di Farm Europe e l’europarlamentare francese Jean Arthuis - intende giungere a un accordo entro la scadenza delle elezioni della prossima primavera, raggiungendo almeno quota 1,3% del PIL, ma occorre accelerare i tempi senza stravolgere gli equilibri”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Sono vettori di Coronavirus”, la Cina mette al bando il consumo di animali selvatici

  • Con la Brexit il Regno Unito pronto ad aprire al pollo Usa lavato con gli acidi

  • I trattori assediano Bruxelles contro i tagli alla Politica agricola comune

  • La dieta mediterranea? Ormai piace più all'estero che in Italia

  • Pollo al cloro, l’Ue avverte il Regno Unito: “In Europa non entra”

  • Effetto coronavirus: boom di vendite di prodotti alimentari, ma nessun problema di rifornimenti

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento