Dazi su ketchup e trattori, la risposta Ue a Trump

La commissaria Malmstrom ha stilato la lista di prodotti Usa su cui Bruxelles potrebbe imporre delle tariffe. Ancora una volta, la motivazione riguarda lo scontro Airbus-Boeing. Ma a farne le spese è il settore agroalimentare

Dal ketchup ai trattori, passando per il merluzzo congelato: vale circa 17,6 miliardi di euro la risposta dell'Unione europea alla nuova guerra commerciale lanciata dal presidente Usa Donald Trump. 

Se il leader della Casa bianca ha minacciato di imporre pesanti dazi alle importazioni di una serie di prodotti europei, tra cui molti formaggi e vini italiani, la contromossa di Bruxelles include tariffe su una gamma di articoli che vanno dagli aeromobili ai prodotti chimici, passando dalla frutta e il ketchup. Sia per gli Usa che per l'Ue, le minacce di dazi partono dallo stessa motivazione: i presunti aiuti pubblici concessi da Washington e Bruxelles ai rispettivi big del settore aereo.

Trump attacca il sostegno Ue all'Airbus, La commissaria europea per il Commercio, Cecilia Malmstrom, sostiene invece che siano gli Usa a concedere aiuti illegali (secondo le norme della Wto) a Boeing: "Le aziende europee devono essere in grado di competere a condizioni eque e uguali. La recente decisione del Wto sui sussidi statunitensi per la Boeing è importante a questo riguardo", ha detto Malmstrom presentanto la lista dei prodotti Usa che potrebbero venire colpiti dai dazi Ue. 

Per quanto questa disputa commerciale riguardi il settore aereo, entrambe le sponde dell'Atlantico stanno prendendo di mira i rispettivi settori agroalimentari. Il che potrebbe essere legato anche ai tentativi di Trump di far rientrare l'agricoltura nei negoziati in corso sul nuovo Ttip: gli Usa vorrebbero che l'Ue tolga una serie di dazi storici sull'importazione di prodotti agroalimentari, ma alcuni Paesi membri, Francia in testa, si oppongono. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Il "giusto prezzo" delle clementine: la Coop al fianco dei produttori calabresi

  • Un po' agronomi, un po' braccianti: come robot e droni stanno cambiando il lavoro nei campi

  • La Francia minaccia il veto sull'accordo Brexit per i diritti di pesca, rischio No Deal

  • Macelli addio? Per la prima volta nei piatti arriva la carne creata in laboratorio

  • La cannabis non uccide: l'Onu la rimuove dalle sostanze pericolose. Putin e Orban contrari

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento