Resistenza agli antibiotici, dall’Ue nuove regole su medicinali veterinari e mangimi medicati

La salute degli animali e le ricadute sull’uomo al centro delle norme europee in campo farmaceutico 

Ogni anno circa 700mila persone perdono la vita per cause legate alla resistenza agli antibiotici. Per via di tale minaccia, le istituzioni Ue stanno cercando di limitare l’uso e soprattutto l’abuso di sostanze antimicrobiche sia in campo medico-ospedaliero che veterinario.

Con il pacchetto di nuove norme, le istituzioni di Bruxelles intendono rafforzare la lotta contro la resistenza antimicrobica e migliorare l’efficacia e la sicurezza dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati. Il Consiglio ha adottato oggi due nuovi regolamenti sui medicinali veterinari e la fabbricazione, immissione sul mercato e uso di mangimi medicati. Approvate anche le modifiche alle norme esistenti che stabiliscono procedure per l'autorizzazione e il controllo dei medicinali per uso umano e veterinario e che disciplinano l’Agenzia europea del farmaco.

“Questo pacchetto rappresenta una pietra miliare nella lotta contro la resistenza antimicrobica”, ha dichiarato Elisabeth Köstinger, ministro austriaco per la Sostenibilità. “Da un lato gli antimicrobici e gli antibiotici dovranno essere usati in modo molto più prudente” ha sottolineato, precisando che verrà inoltre incoraggiato l’uso di farmaci alternativi a quelli sotto accusa per le ricadute negative su animali e persone.

Viene messa in campo anche una semplificazione delle procedure per ottenere l'autorizzazione all'immissione in commercio di nuovi medicinali, riducendo in questo modo gli oneri amministrativi per le imprese.

Tra i provvedimenti, che entreranno completamente in vigore a fine 2021, c’è anche un giro di vite all’uso di antimicrobici negli animali con finalità di prevenzione dal rischio malattie. Vengono dunque rafforzati i meccanismi di monitoraggio e controlli su farmaci e mangimi medicati.

Il pacchetto sui medicinali per animali riguardava tre proposte di regolamento pensate per aggiornare il quadro legislativo esistente per i medicinali veterinari e i mangimi medicati. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Le Storie

    L'Italia in piazza (e al supermercato) contro i pesticidi. Ma Agrofarma non ci sta: "Basta fake news"

  • Ambiente&Clima

    Xylella, l'Ue ammette: "C'è un'alternativa agli abbattimenti, ma non elimina il batterio"

  • Ambiente&Clima

    Il maltempo piomba sulle tavole: aumentano i prezzi delle verdure 

  • Filiera

    Pesca, M5s attacca Bruxelles: "Si oppone a norme a favore dei piccoli pescatori"

I più letti della settimana

  • Xylella, l'Ue ammette: "C'è un'alternativa agli abbattimenti, ma non elimina il batterio"

  • Dal grana al prosciutto, quel "bollino nero" della Fao che fa paura al made in Italy

  • Birra 'salata', maxi multa Ue al produttore di Beck's e Corona

  • Glifosato, la Bayer condannata a risarcire con 2 miliardi due malati di cancro

  • Emergenza olio d'oliva: in un anno scomparse 3 bottiglie su 5 made in Italy

  • L'Italia in piazza (e al supermercato) contro i pesticidi. Ma Agrofarma non ci sta: "Basta fake news"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento