menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Imporre limiti europei agli acidi grassi trans", dal Parlamento Ue appello a Bruxelles

Lo chiedono i deputati del gruppo dei Socialisti e Democratici. Secondo diversi studi, tali sostanze inciderebbero nello sviluppo di  malattie cardiovascolari, infertilità, morbo di Alzheimer, diabete e obesità

Imporre un limite legale agli acidi grassi trans (Tfa) per gli alimenti prodotti e venduti in Europa. A chiederlo il gruppo dei Socialisti e democratici (S&D) del Parlamento europeo, che invita la Commissione Ue a definire misure comuni contro sostanze ritenute nocive per la salute. I grassi trans sono grassi insaturi presenti negli alimenti, ottenuti da ruminanti e negli oli vegetali parzialmente idrogenati prodotti industrialmente. Si ritiene che tali grassi incidano nello sviluppo di  malattie cardiovascolari, infertilità, morbo di Alzheimer, diabete e obesità.

Cosa sono gli acidi grassi trans

Ci sono “le prove”, sottolinea Miriam Dalli, coordinatrice del gruppo in commissione Ambiente. Nell’Ue solo la Danimarca ha fissato tetti nazionali alla presenza di grass trans negli alimenti. “Sfortunatamente, questa consapevolezza non è diffusa in tutta l’Ue ed è responsabilità della Commissione europea proporre un limite legale a livello europeo sul contenuto di Tfa in tutti gli alimenti”.

Due anni fa il Parlamento ha adottato una risoluzione per chiedere proprie di stabilire a livello europei dei limiti, ma il testo è rimasto lettera morta. “E’ ora che la Commissione smetta di ignorarlo”, continua Dalli. Anologo invito arriva anche da Daciana Sarbu, deputata S&D autrice della risoluzione. ““La Commissione dovrebbe agire subito, in modo deciso e coraggioso, per proteggere i cittadini europei da gravi rischi per la salute”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgriFoodToday è in caricamento