Pastori africani ed europei in piazza a Bruxelles: "Stop a sovrapproduzione Ue"

Il 10 aprile una delegazione di agricoltori di Mali, Burkina Faso, Senegal, Mauritania, Ciad e Niger si unirà alle proteste dell'European Milk Board e di alcune ong umanitarie

Stop alla sovrapproduzione di latte da parte dell'Europa. E' quanto chiedono gli stessi agricoltori Ue che il prossimo 10 aprile scenderanno in piazza a Bruxelles e che, per la prima volta, avranno al loro fianco i produttori lattiero-caseari di alcuni Paesi africani. "Vogliamo mostrare chiaramente ai responsabili politici europei come la sovrapproduzione europea colpisca il settore lattiero-caseario locale nell'Africa occidentale", scrive in una nota l'European Milk Board, la lobby degli agricoltori europei del settore.

Alla protesta, che vedrà un'azione simbolica con i trattori di fronte al Consiglio dell'Unione europea, parteciperanno agricoltori del Mali, del Burkina Faso, del Senegal, della Mauritania, del Ciad e del Niger: "Chiediamo una produzione di latte sostenibile in Europa e in Africa, affinché gli agricoltori di entrambi i continenti possano guadagnarsi da vivere grazie al loro lavoro", dice ancora l'EMB. Insieme a loro, ci saranno anche le ong SOS Faim e Veterinarians Without Borders.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Glifosato vietato in Austria. È il primo Paese europeo a dire addio all’erbicida 

  • Gli squali del Mediterraneo sono in estinzione

  • "Prosciutto più nocivo di maionese? Etichetta ingannevole": agricoltori italiani contro il Nutriscore

  • Al Sud lavoro in agricoltura per 22mila giovani, ma 3 su 4 vengono respinti

  • Tagliare 300 calorie al giorno fa bene al cuore, anche di chi è in forma

  • Sovrasfruttamento nel mare di Sicilia, “56 pescherecci con reti a strascico in zone protette”

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento