menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli ai fondi Ue per l'agricoltura, Salvini: "Adesso saremo noi a controllare il bilancio di Bruxelles"

Il vicepremier: "Se ci saranno tagli di quasi 3 miliardi agli agricoltori italiani, noi non voteremo e non lo sosterremo mai"

Dopo l'ok di Bruxelles alla manovra, il governo è pronto a tornare al braccio di ferro con l'Ue. Stavolta a parti invertire: "Adesso sarà l'Italia a controllare i bilanci europei da gennaio in poi perché il bilancio dei prossimi 7 anni dell'Unione europea prevede, ad esempio, tagli di quasi 3 miliardi agli agricoltori italiani e noi non voteremo e non lo sosterremo mai". A dirlo è il vicepremier Matteo Salvini, in merito ai negoziati in corso in Europa per il prossimo bilancio pluriennale, quello che coprirà il periodo 2021-2027.

"Se spendono 15 miliardi per gli stipendi dei burocrati europei e ne danno altri 7 alla Turchia - dice Salvini - e tagliano i soldi agli agricoltori, ai pescatori e agli operai italiani, noi non voteremo mai un bilancio del genere", conclude.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L’export agroalimentare italiano sempre più sostenibile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgriFoodToday è in caricamento