Concimi più sostenibili, via libera dell'Ue al nuovo regolamento

Approvate le nuove norme europee sui fertilizzanti: limite per il cadmio a 60 mg/kg e maggiore sostegno a quelli organici

Dopo quasi 3 anni di discussioni, l'Ue ha approvato il nuovo regolamento sui fertilizzanti, che mira a potenziare l'uso dei concimi organici, cioè quelli realizzati a partire da materiali riciclati. Il testo, approvato dal Parlamento europeo, prevede, tra le altre cose, un limite per il cadmio a 60 mg/kg nei concimi fosfatici e nuove regole per ampliare il mercato dei fertilizzanti organici in Europa.

Soddisfazione è stata espressa dall'eurodeputata di Forza Italia, Elisabetta Gardini: "Tutela dell’ambiente, tutela dell’agricoltura, tutela delle nostre piccole e medie imprese, questo l’obiettivo raggiunto con il voto in Parlamento europeo - dice - Finalmente le nostre imprese potranno esportare più facilmente i loro prodotti in tutta Europa, superando gli ostacoli amministrativi che troppo spesso le autorità nazionali hanno creato limitando la libera circolazione dei prodotti e quindi frammentando il mercato unico".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I nuovi fertilizzanti saranno anche più rispettosi dell’ambiente - continua - La nuova legislazione fissa infatti dei limiti armonizzati per una serie di contaminanti presenti nei concimi minerali, in particolare per il cadmio, per il quale è stato fissato un limite di 60mg/kg, di gran lunga la più bassa soglia al mondo. Si tratta di una vittoria importante per tante piccole e medie imprese italiane che rappresentano un fiore all’occhiello per il nostro Paese per propensione alla ricerca e all’innovazione.” conclude Gardini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoperto nei maiali in Cina nuovo virus “con potenziale pandemico per l’uomo”

  • “Mangiate meno formaggio”, la 'rivoluzione' francese per il bene del clima

  • Così le banche dello sviluppo sostengono massicciamente gli allevamenti intensivi

  • La Malesia denuncia l'Ue al Wto: “Lo stop all’olio di palma danneggia la nostra economia”

  • Le condizioni di lavoro nei macelli li rendono possibili focolai di coronavirus

  • Via libera all'etichetta per tutelare i salumi Made in Italy

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento