Irrigazione agricola, ok dell’Ue al riutilizzo di acque urbane e industriali

Raggiunto l’accordo tra Stati membri e istituzioni europee per salvaguardare le risorse idriche. Ai Governi rimane la possibilità di vietare l’uso in campagna degli scarichi depurati

Depurare le acque di scarico per riutilizzarle in agricoltura. Il Consiglio dell’Unione europea conferma che è stato raggiunto l’accordo tra Paesi membri e istituzioni Ue che faciliterà l'uso delle acque reflue urbane trattate per l’irrigazione agricola. Il testo provvisorio prevede non solo standard qualitativi per garantire il riutilizzo di acque sicure in tutta l’Unione, ma anche campagne di sensibilizzazione per promuovere la migliore gestione delle risorse idriche. 

Decisione lasciata ai Governi nazionali

In capo agli Stati membri viene lasciata autonomia di scelta sull’opportunità di riutilizzare acque depurate per l’irrigazione agricola su parti o sulla totalità del suo territorio. Tale possibilità di restrizione applicabile sul territorio viene concessa ai singoli Governi dal momento che le condizioni geografiche e climatiche variano fortemente da uno Stato membro all’altro. 

Acque industriali

Gli Stati membri potranno inoltre decidere di utilizzare le acque depurate per altri usi, come il riutilizzo delle acque industriali e a fini ricreativi e ambientali. Il regolamento prevede anche prescrizioni ad hoc sulla qualità delle acque depurate e sul relativo monitoraggio, al fine di garantire la protezione della salute umana, della salute animale e dell'ambiente.

Attività di sensibilizzazione

L’accordo raggiunto dai rappresentanti degli Stati a Bruxelles consentirà infine di dare il via a una serie di campagne informative sui benefici del riutilizzo delle acque e sulla buona gestione delle risorse idriche. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ruolo della Commissione

Sulle spalle della Commissione rimane il compito di valutare la necessità di rivedere le prescrizioni minime in materia di acque depurate in base ai risultati di una valutazione dell'attuazione del regolamento oppure ogniqualvolta le nuove conoscenze tecniche e scientifiche lo rendano necessario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Così le banche dello sviluppo sostengono massicciamente gli allevamenti intensivi

  • Le Alpi si tingono di rosa, un'alga colora la neve ma la fa anche sciogliere prima

  • Focolai di Covid-19 negli allevamenti in Olanda: migliaia di visoni abbattuti

  • Anche in Austria i macelli diventano focolai di coronavirus

  • La Lega accusa il M5s: "Vuole una tassa Ue sulla 'nduja". La replica: "Tutto falso"

  • "Gli italiani mangiano troppo pesce", il Wwf lancia guida per un consumo responsabile

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento