La Lombardia apre alla caccia al cinghiale un terzo giorno a settimana

Al momento è possibile solo mercoledì e domenica, si pensa ad autorizzare anche il sabato. L'assessore all'Agricoltura: “In alcune zone sta generando danni, dobbiamo ampliare le possibilità di caccia a questa specie”

Foto Ansa EPA/JULIEN WARNAND

Non più solo due giorni a settimana ma presto in Lombardia si dovrebbe poter cacciare il cinghiale anche un terzo giorno. "La presenza del cinghiale in alcune zone della Lombardia sta generando danni ingenti alle coltivazioni e alle persone. Dobbiamo ampliare le possibilità di caccia a questa specie", ha detto l'assessore regionale lombardo all'Agricoltura, Fabio Rolfi che in Giunta ha presentato una delibera volta a chiedere alla commissione consiliare competente di modificare il regolamento regionale.

Con la modifica all'articolo 17 si intende consentire la caccia collettiva al cinghiale (incluse la braccata e la girata, che prevedono l'uso di cani) anche nella giornata di sabato, oltre alle giornate di mercoledì e domenica, attualmente consentite in zona Alpi per la caccia vagante alle specie stanziali. "Vogliamo contribuire a un più efficace contenimento dell'elevato numero di cinghiali che provocano ingenti danni alle produzioni agroforestali e alla biodiversità, oltre a creare problemi igienico-sanitari e a costituire pericolo per la circolazione stradale”, ha concluso Rolfi, secondo cui “i cacciatori sono attori fondamentali per la salvaguardia dell'ecosistema".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le stoviglie in bambù? “Non sempre green e spesso pericolose per la salute”

  • "Gli amanti del maiale", animalisti e ambientalisti contro la campagna Ue

  • Una "superfrutta" più sana e sostenibile grazie alle radiazioni: la scoperta made in Italy

  • Crollo di insetti 'spiaccicati' sulle auto. Ma non è una buona notizia per l'agricoltura

  • Coronavirus, Bellanova chiede all'Ue maggiore tracciabilità degli alimenti

  • Per San Valentino 'nduja, pistacchi e tartufi: ecco i cibi dell'amore

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento