Copagri: in agricoltura senza redditività non c'è dignità

Il presidente Verrascina: “Se non troviamo una soluzione al problema non possiamo chiedere ai nostri giovani di dedicarsi e di investire in questo settore”

"C'è un dato reale che accomuna e mette d'accordo tutte le regioni e tutto il Paese ed è quello secondo cui l'agricoltura purtroppo, da anni a questa parte, non produce redditività. Non dobbiamo mai dimenticare che la mancanza di redditività si traduce in una mancanza di dignità". Lo ha detto il presidente della Copagri Franco Verrascina. "Dobbiamo fare una riflessione molto approfondita su questa questione, partendo dal presupposto secondo cui in mancanza della redditività non possiamo chiedere ai nostri giovani di dedicarsi e di investire in questo settore", ha continuato Verrascina.

"Allo stesso modo dobbiamo guardare a un dato di fatto reale, che è quello della globalizzazione, la quale ci porta inevitabilmente a doverci confrontare con gli altri mercati. In questo senso ritengo anacronistico il dibattito sugli accordi commerciali, che frena o in qualche modo limita fortemente questo confronto, il quale al contrario e' fondamentale per far crescere l'economia, e di conseguenza la redditività", ha affermato il presidente. "Dobbiamo lavorare sempre più per fare squadra, sia all'interno della rappresentanza agricola che di quella politica, a livello nazionale e comunitario: solo così si possono raggiungere risultati", ha concluso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La pasta stufa gli inglesi: “Crollo dei ristoranti italiani nel Regno Unito”

  • La Lega nomina il nuovo direttore dell'Agea. E il M5s si infuria

  • "Dall'enogastronomia benefici per il territorio ancora poco sfruttati"

  • Ritorno dalla ferie: il vademecum per evitare rischi in frigo

  • "Un piano per l'agroindustria italiana per creare 100mila posti di lavoro"

  • Ferragosto, un successo per gli agriturismi italiani “+7% rispetto al 2018”

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento