Accordo Ue-Giappone mette d’accordo agricoltori e industria alimentare: “Rapida attuazione”

Anche la lobby degli esportatori plaude all’eliminazione concordata di tariffe e barriere per i commerci

Il presidente dlela Commissione Jean-Claude Juncker e il premier giapponese Shinzō Abe © European Union , 2018

L’auspicio per una rapida applicazione dell’accordo tra Unione europea e Giappone sul libero scambio tra i due mercati arriva all’unisono dai rappresentanti del business del cibo Made in Europe.  Nel corso di un seminario che si è tenuto all’Europarlamento, le organizzazioni di categoria di tutta la filiera agroalimentare Ue, Copa & Cogeca (agricoltori), FoodDrinkEurope (industria alimentare) e Celcaa (importatori ed esportatori), hanno espresso il loro entusiasmo per le nuove opportunità che si presenteranno con l’attuazione del trattato commerciale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come spiega la nota delle sigle di rappresentanza, “l'eliminazione concordata di tariffe e barriere non tariffarie, la protezione delle indicazioni geografiche europee e la futura cooperazione in materia di agricoltura e prodotti alimentari creeranno nuove opportunità di esportazione per una vasta gamma di produzioni europee”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La catena di fast food più diffusa al mondo? Non è McDonald's

  • Riparte la pesca al tonno rosso ma senza trasferimenti di quote tra Italia e Malta

  • Merendine per i bambini? Due genitori su tre le acquistano anche per mangiarle loro

  • La pandemia stimola l'agricoltura 4.0: robot e droni per sostituire i braccianti

  • Due casi di contagio di coronavirus da visoni, in Olanda test in tutti gli allevamenti

  • Il Covid-19 fa dimenticare l'altra grande pandemia mondiale: la peste suina

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento