Agrumi freschi made in Italy in rotta verso la Cina, firmato il protocollo

Firmato il protocollo per l'export tra il governo italiano e quello di Pechino

L'export di agrumi freschi italiani in Cina è ormai realtà. È stato firmato a Roma il Protocollo sui requisiti fitosanitari per l'esportazione di agrumi freschi dall'Italia alla Cina tra il ministro Gian Marco Centinaio e l'amministratore generale delle Dogane della Repubblica Popolare Cinese, l'ambasciatore Li Ruiyn.

"Sono molto soddisfatto del lavoro diplomatico svolto in questi mesi. La firma di questo protocollo rappresenta un passo in avanti importante che apre nuovi scenari per la nostra agricoltura portando alcune produzioni di eccellenza sui mercati cinesi", ha commentato il ministro Centinaio. "Il protocollo - sottolinea Centinaio - rafforza la collaborazione strategica nel settore agricolo e si inserisce in un più ampio quadro di relazioni tra i nostri Paesi. In particolare, nel quadro dei nostri rapporti con la Cina, il settore agroalimentare ha un'importanza crescente e oggi diamo maggiore impulso allo sviluppo dell'export nazionale. L'obiettivo comune è continuare a garantire una collaborazione sempre maggiore, anche in relazione ai sistemi di controllo della qualità, tracciabilità e trasparenza. Da parte nostra continueremo a investire al fianco delle nostre aziende in un mercato che offre interessanti possibilità in termini di crescita e di sviluppo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olive verdi vendute per nere: il trucco che inganna i consumatori

  • L'Ue triplica l'import di carne Usa (senza ormoni)

  • Bambini sfruttati dietro il cibo che mangiamo. Anche in Italia

  • Falsi agricoltori nei terreni dell'Ilva, così sono scomparsi 80 milioni di fondi Ue

  • Sempre più surgelati nei piatti degli chef

  • L'ultima crociata di Trump: dazi sui vini europei

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento