Natale più "ricco" per gli agricoltori italiani: da Ue rimborsi per 37 milioni

Si tratta di fondi che erano stati accantonati per la cosiddetta "riserva di crisi" e che adesso saranno stanziati a partire dal primo dicembre

La Commissione europea rimborserà oltre 37 milioni di euro agli agricoltori italiani. Si tratta di risorse originariamente dedotte dai pagamenti diretti per il 2018 nell'ambito della politica agricola comune (PAC) per creare la cosiddetta riserva di crisi agricola di quest'anno. Gli importi in questione saranno rimborsati agli agricoltori dal 1° dicembre 2018. I rimborsi in tutta l'Ue ammontano a 444 milioni di euro.

Anche se il settore agricolo ha dovuto affrontare quest'anno situazioni critiche, come le condizioni meteorologiche estreme durante l'estate, non è stato necessario sbloccare la riserva di crisi nel 2018 anche perché per far fronte alla difficile situazione del mercato per determinati settori e ai danni causati da condizioni meteorologiche avverse durante questa primavera e l'estate sono state varate misure aggiuntive che hanno intaccando il fondo di riserva. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Ambiente&Clima

    "Biodiversità in calo, a rischio le forniture di cibo": l'allarme della Fao

  • Sviluppo

    Dall'Ue "assist" ai pastori sardi: alzato il tetto per gli aiuti di Stato in agricoltura

  • Innovazione

    Il cibo è di qualità? Il controllo si farà con un laser

  • Filiera

    "Salmonella nella carne congelata", Polonia di nuovo sotto accusa

I più letti della settimana

  • "Niente più insetti sulla Terra entro un secolo"

  • Cresce il business della “carne vegana". E gli Usa sfidano l'Ue

  • Al via il concorso AgriKids: per gli studenti premi da 3mila euro

  • Pesce spada, da Parlamento Ue ok a quote e apertura a piccoli pescatori

  • Pesca, ambientalisti contro Italia, Francia e Spagna: “Mediterraneo a rischio”

  • "Biodiversità in calo, a rischio le forniture di cibo": l'allarme della Fao

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento