Colori in cucina: rosso e verde stimolano l'appetito, beige e blu lo fanno passare

Indagine Deliveroo-Doxa sull’impatto visivo delle pietanze. Un italiano su due ammette che la colorazione è un elemento rilevante nella scelta del menù, con una percentuale più alta tra donne e giovani

Odori e sapori, ma anche colori. La vista, oltre al gusto e all’olfatto, sarebbe determinante per scegliere quali pietanze vogliamo cucinare a casa o ordinare in ristorante. È quanto emerge da un’indagine svolta dal servizio di consegne a domicilio Deliveroo, che ha approfondito l’importanza della vista, e in particolare del colore, nella scelta dei cibi. Secondo i risultati della ricerca, condotta in collaborazione con Doxa, il 50% degli italiani ammette che il colore sia un elemento rilevante nella scelta dei cibi. Una percentuale che sale ancora di più se si considerano solo le donne (52%) o se ci si sposta verso i più giovani: sei su dieci di quelli compresi nella fascia 15-34 anni danno importanza alle tonalità del piatto nella scelta del menù.

In quali cibi conta di più la tonalità

Nel momento in cui si è chiamati a decidere quale cibo scegliere, ecco che per alcuni di essi l'attrazione per il colore rappresenta una vera e propria guida, come ad esempio accade per l'insalata (71% delle risposte), seguita dalla macedonia di frutta (62%) e dal gelato, terzo con il 40% delle preferenze. Meno attenzione al colore per cibi veloci come panini (15%) e tramezzini (7%).

Sensazioni trasmesse dai colori

Secondo la ricerca, i colori a tavola riescono a suscitare tutte le sensazioni positive: nell'ordine, tranquillità al primo posto (36%), positività (31%), serenità (23%) e allegria (17%). Stati d'animo con connotazioni variabili come indifferenza e sospetto sono, invece, sensazioni che non superano il 2% delle scelte. Per gli over 54, il colore nei cibi è maggiormente sinonimo di tranquillità (42%), mentre i colori comunicano serenità al 28% delle donne contro il 18% degli uomini.  

Colori preferiti e detestati

Per quanto riguarda i colori che più di altri stimolano la fame, emerge come sia il rosso quello che più in assoluto invogli a mangiare, raccogliendo il 70% delle preferenze. Il rosso è anche il colore di pietanze più amato dalle donne (76%) e nella fascia di età 15-34 anni. Secondo posto per il colore verde, con il 68% delle preferenze e scelta primaria per gli uomini (67%). Terza posizione per il giallo (48%), prediletto tra i 35 e i 54 anni davanti all'arancione (40%).

Ultima posizione per il colore beige (3%), preceduto di poco con il 6% dei consensi dal colore blu e dal marrone

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guerra commerciale delle patatine fritte, l’Ue fa causa alla Colombia

  • Cimice asiatica, la Commissione Ue pronta a misure straordinarie per i produttori italiani

  • Autorità tedesche nella bufera, la listeriosi uccide tre persone

  • Il 'semaforo alimentare' arriva anche in Germania: "Made in Italy a rischio"

  • In Cina crolla la produzione di carne di maiale, gli Usa ne approfittano

  • Pranzi a lavoro, attenzione per equilibrio nutrizionale è priorità per un europeo su due

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento