Venerdì, 30 Luglio 2021
Ambiente&Clima

Il Parlamento europeo chiede un quadro giuridico comune per proteggere i suoli

Per gli eurodeputati si tratta di una misura necessaria per raggiungere gli obiettivi verdi, per questo vogliono anche aumento della ricerca, dell’innovazione e finanziamenti specifici

Nel corso della sessione plenaria di questa settimana, gli europarlamentari hanno adottato una risoluzione in cui invitano la Commissione a progettare un quadro giuridico comune a livello dell'Ue per la protezione e l'uso sostenibile del suolo, affrontando le minacce ai terreno e promuovendo misure di ripristino. Questo perché, contrariamente all'acqua e all'aria, attualmente non esiste un quadro europeo coerente e integrato per la protezione del suolo e le misure esistenti sono frammentate tra molti strumenti politici privi di coordinamento e spesso non vincolanti. I deputati hanno sottolineato che un'efficace protezione del suolo è fondamentale per migliorare la qualità dell'ambiente, della salute umana e delle risorse naturali. In particolare, hanno spiegato che un quadro giuridico comunitario del suolo è essenziale per raggiungere gli obiettivi previsti dal Green Deal europeo, come la neutralità climatica, il ripristino della biodiversità, inquinamento zero, e sistemi alimentari sani e sostenibili

La risoluzione, passata con 605 voti a favore, 55 contrari e 41 astensioni, è stata elaborata nella commissione per l’Ambiente, la Sanità pubblica e la Sicurezza alimentare (Envi) e contiene le raccomandazioni del Parlamento in vista dell'adozione, prevista entro la fine dell’anno, da parte dell’esecutivo europeo del nuovo piano d’azione contro l’inquinamento e della nuova strategia Ue sul suolo. Per questo, sempre durante la plenaria, gli europarlamentari hanno tenuto un dibattito durante il quale hanno interrogato il segretario di Stato portoghese per gli Affari dell'Ue, Ana Paula Zacarias (il Portogallo ha la presidentza di turno dell'Ue), e il commissario per l'Ambiente, Virginijus Sinkevi?ius, su come le istituzioni comunitarie hanno intenzione di adottare un approccio comune per la protezione del suolo. L’Eurocamera nella risoluzione esorta la Commissione a includere misure sulla prevenzione e la riduzione al minimo dell'impermeabilizzazione del suolo, con l'obiettivo di raggiungere gli obiettivi di "nessun degrado del suolo" entro il 2030 e "nessun consumo netto di suolo" entro il 2050 al più tardi. I deputati hanno inoltre insistito sul fatto che il ruolo multifunzionale del suolo dovrebbe essere adeguatamente affrontato nella ricerca e che i programmi di finanziamento esistenti dovrebbero essere resi più adeguati, in modo da garantire innovazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Parlamento europeo chiede un quadro giuridico comune per proteggere i suoli

AgriFoodToday è in caricamento