Sabato, 18 Settembre 2021
Attualità

Trovata la formula per ricreare il latte materno in provetta

Alcuni scienziati, finanziati anche da Bill Gates, hanno ottenuto gli stessi identici macro-nutrienti di quello naturale prodotto dalla donna durante l'allattamento

Foto archivio Ansa - EPA/ALEX HOFFORD

Una start-up statunitense ha annunciato di essere riuscita a ricreare, per la prima volta al mondo, il latte materno in provetta. Secondo Biomilq, l'azienda produttrice, questa formula, nonostante non sia bio-identica al quella naturale, avrebbe le stesse percentuali di macro-nutrienti e sarebbe significativamente più vicino al latte materno originale di qualsiasi altro prodotto sul mercato.

L'idea di Biomilq, fondata da Leila Strickland, biologa cellulare, e Michelle Egger, ex scienziata alimentare, era quella di sviluppare una formula il più simile possibile a quella naturale, ma con un impatto ambientale molto minore di altri prodotti. Per questo per produrla gli scienziati hanno ricreato delle condizioni di laboratorio simili a quelle che si verificano all'interno del corpo della donna durante l'allattamento. In questo modo, nel febbraio dello scorso anno, la società ha annunciato di essere riuscita a creare, attraverso l'utilizzo di cellule mammarie, caseina umana e lattosio, i componenti predominanti del latte materno, che continua ad essere considerato il modo migliore per nutrire i bambini, soprattutto nei primi sei mesi di vita.

Tuttavia, come spiega il Times, dato che ma molte madri non hanno la possibilità di allattare naturalmente, per motivi personali, pratici o di salute, la formula alternativa viene spesso utilizzata. Ma i prodotti sostitutivi molto spesso sono stati la causa di problemi di digestione per alcuni bambini poichè sono costituiti da proteine del latte di mucca o di soia piuttosto che sulle proteine umane. Inoltre, le formule alternative sono poco ecosostenibili, con un'impronta ambientale molto negativa. Strickland, la direttrice scientifica della compagnia, ha detto che il lavoro di Biomilq dimostra che ricreare in laboratorio latte materno è possibile e che tra un anno potrebbe già andare sul mercato. Tuttavia, Strickland ha spiegato che ci sono "una serie di ostacoli regolamentari perchè dobbiamo dimostrare che il nostro prodotto è sicuro per i bambini".  La missione dell'azienda ha attirato finanziatori come Bill Gates, che ha investito nel progetto circa 3,5 milioni di dollari attraverso un fondo chiamato Breakthrough Energy Ventures, che si concentra sulla lotta al cambiamento climatico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata la formula per ricreare il latte materno in provetta

AgriFoodToday è in caricamento