I bisonti torneranno a popolare il Regno Unito dopo migliaia di anni

Alcuni esemplari verranno introdotti nei boschi del Kent, allo scopo di preservare la specie, ma anche per creare un habitat più favorevole per altre specie animali e vegetali della zona

Foto archivio Ansa EPA/TANNEN MAURY

I Bisonti selvaggi torneranno a popolare il Regno Unito dopo migliaia di anni di assenza. Gli animali verranno introdotti nei boschi del Kent per ripristinare un antico habitat e la sua fauna selvatica, grazie a un progetto da 1 milione di sterline condotto da Kent Wildlife Trust e Wildwood Trust per aiutare a gestire il Blean Woods vicino a Canterbury.

Progetto già sperimentato

Il bisonte europeo, il più grande mammifero terrestre del continente, è il parente vivente più vicino all'antico bisonte della steppa che una volta vagava per la Gran Bretagna e gestiva naturalmente l'habitat migliaia di anni fa, hanno spiegato gli ambientalisti. Il progetto partirà nell'aprile del 2022 con la liberazione di un maschio e tre femmine che verranno fatti arrivare dalla Polonia o dall'Olanda dove programma di ripopolamento simili hanno avuto successo. Oltre alla salvaguardia della specie il progetto ha anche lo scopo di migliorare l'habitat naturale anche per altre specie, grazie al contributo di questi animali assolutamente pacifici.

Ingegneria dell'habitat

Con la loro enorme mole, i maschi arrivano a pesare anche una tonnellata, sono soliti sfregarsi contro gli alberi e mangiarne la corteccia, spesso uccidendoli. Ma questa “distruzione” ha un risvolto di ingegneria dell'habitat, perché crea aree aperte e illuminate e nei boschi e produce legno morto che aiuterà altre piante, funghi e animali. Le zone di terra nuda create da questi animali sono ottimali ad esempio per lucertole, vespe scavatrici ed erbe rare. I bisonti saranno liberati in un'area di 500 ettari che condivideranno anche con altri animali al pascolo come i pony Konik, allo scopo di creare un habitat variegato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • “Diventa un ‘carnitariano’”: bufera sulla campagna pro-carne sostenuta con fondi Ue

  • Sulla riforma della Pac l'Ue chiede l'aiuto di Greta

  • "Il benessere animale fa bene anche agli allevatori e all'ambiente"

  • Un po' agronomi, un po' braccianti: come robot e droni stanno cambiando il lavoro nei campi

  • "L'accordo sul tabacco salva 50mila posti di lavoro in Italia"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento