menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La bioeconomia in Italia vale 330 miliardi

E' quanto emerge da una stima del centro Studi e ricerche di Intesa San Paolo: il suo peso nel Pil è passato dall'8,8% del 2008 a oltre il 10%

La bioeconomia in Italia arriva a coprire circa 330 miliardi di euro di produzione. E' quanto emerge da una stima del centro Studi e ricerche di Intesa San Paolo. 

"La bioeconomia nel 2007 ha rappresentato più o meno il 10 per cento della produzione nazionale, per oltre due milioni di occupati. E' un dato interessante. Un sistema di settori che ha assunto nel tempo un ruolo crescente nell'economia italiana: nel 2008 questo insieme di settori pesava per l'8,8 per cento", dice Stefania Trenti del centro studi. La bioeconomia è "l'insieme delle attività umane che utilizzano materie prime naturali di origine biologica rinnovabile - spiega Trenti - partiamo dal mondo dell'agricoltura, della silvicultura, della pesca. E poi le risorse marine e a scendere la produzione del cibo, il mondo dell'alimentazione e tutta una serie di altri settori che utilizzano queste risorse". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgriFoodToday è in caricamento